QR code per la pagina originale

Nintendo, 21 milioni per violazione di brevetto

Nintendo dovrà pagare 21 milioni di dollari ad Anascape, che nel 2006 aveva citato la casa di Kyoto per la violazione di alcuni brevetti per i controller delle sue console. Intanto, Nintendo primeggia grazie alle vendite di Wii i continua crescita

,

Dopo quasi due anni di contenzioso legale, Nintendo ha perso la causa con Anascape, una piccola società del Texas specializzata in videogiochi, che aveva citato il colosso di Kyoto per la presunta violazione di alcuni brevetti. Nel 2006, Anascape aveva richiesto i danni dopo aver ravvisato l’infrazione di alcune licenze legate ai controller utilizzati da Nintendo tra il 1999 e il 2005. Dopo un lungo confronto in tribunale, la società di Kyoto sarà ora obbligata a risarcire Anascape con una cifra intorno ai 21 milioni di dollari.

La giuria federale ha infatto dato ragione alla piccola società del Texas, richiamando Nintendo ai propri doveri. Secondo i giurati, le accuse di violazione di alcuni brevetti legati ai controller delle console Wii Classic e Gamecube sarebbero dunque state fondate e passibili di risarcimento. Attraverso il suo portavoce Charlie Scibetta, Nintendo ha confermato la volontà di presentarsi in appello per ottenere una sensibile riduzione dell’entità della sanzione, ritenuta sproporzionata al caso in esame. La casa di videogiochi nipponica ha poi sottolineato come i rilievi sulla possibile violazione dei brevetti sui controller sensibili al movimento sia definitivamente caduta, con buona pace per la fortunata console Wii.

Sempre nel 2006, Anascape aveva citado in giudizio anche Microsoft per la violazione di alcuni brevetti legati ai controller della Xbox. Determinato a risolvere rapidamente la vicenda, il colosso dell’informatica ha preferito non arrivare al processo, patteggiando direttamente con Anascape un risarcimento condiviso. I termini dell’accordo, raggiunto all’inizio di maggio, sono rimasti strettamente riservati.

Le buone notizie per Nintendo comunque non mancano. Stando a una recente indagine di mercato di NPD, nel mese di aprile Wii si è rivelata la console per videogame maggiormente venduta rispetto alle concorrenti Xbox e PlayStation 3. Durante lo scorso mese, Nintendo avrebbe venduto oltre 700.000 unità della sua console, raggiungendo negli Stati Uniti la notevole cifra di 9,5 milioni di Wii vendute dal 2006 a oggi. Nel mercato statunitense, Nintendo sta rapidamente raggiungendo Microsoft, che con oltre dieci milioni di Xbox 360 vendute detiene ancora il record come miglior distributore di console. Secondo alcuni analisti, nel mese di maggio Nintendo potrebbe soffrire una lieve flessione delle vendite causata dal grande successo dell’atteso GTA IV, disponibile solamente per PS3 e Xbox.