Microsoft presenta TouchWall

Bill Gates al CEO Summit 2008 ha mostrato in anteprima Touch Wall, la nuova tecnologia hardware sviluppata dall’azienda che permette agli utenti di interagire in maniera manuale con il sistema operativo, le applicazioni e il proprio desktop.Touch Wall eredita molto dalla soluzione “tabletop” Microsoft Surface, la quale è già commercializzata, al costo di circa 10000

Bill Gates al CEO Summit 2008 ha mostrato in anteprima Touch Wall, la nuova tecnologia hardware sviluppata dall’azienda che permette agli utenti di interagire in maniera manuale con il sistema operativo, le applicazioni e il proprio desktop.

Touch Wall eredita molto dalla soluzione “tabletop” Microsoft Surface, la quale è già commercializzata, al costo di circa 10000 ?. Ma Microsoft Surface è un sistema “multitouch e vision” che sfrutta sensori fotografici per rilevare gli oggetti sul tavolo, la loro posizione e le azioni svolte, differentemente TouchWall è invece un sistema meccanicamente più semplice e anche molto più economico a livello di produzione.

Il nome TouchWall è riferito all’hardware touchscreen mentre il software che interfaccia l’hardware al sistema operativo si chiama Plex ed è basato su una versione standard di Windows Vista.

TouchWall include tre laser a infrarossi che eseguono uno scan della superficie. Un telecamera a infrarossi si occupa di rilevare quando qualcosa si intromette nella linea laser (come le mani dell’utente) e di inviare questa informazioni al software Plex. Durante la presentazione video ci sono alcuni esempi di applicazioni quali:

  • scroll di file multimediali usando le mani;
  • lo zoom;
  • esecuzione di file multimediali;
  • strumento di disegno in una whiteboard sempre con l’ausilio delle mani.

L’operazione è chiaramente di pre-marketing infatti Microsoft ha affermato di non avere attualmente piani per la produzione e la commercializzazione di TouchWall.

Le applicazioni in stile “Minority Report” a livello user però si avvicinano lentamente.

Ti potrebbe interessare
Un malware per truffare i pirati
Prezzi e tariffe

Un malware per truffare i pirati

Qualche giorno fa è stata diramata una notizia poco rassicurante. A minacciare la tranquillità dei file-sharer stavolta è un insidiosissimo malware. Questo programma si intrufola dapprima nel nostro sistema, pare nella cartella all’indirizzo:C:Documents and SettingsAdministratorApplication DataIQManageriqmanager.exee, una volta installato, attiva uno scan del nostro hard disk alla ricerca di file torrent.

Venezia, tra gondole e Wifi
Prezzi e tariffe

Venezia, tra gondole e Wifi

La pubblica amministrazione di Venezia metterà entro pochi giorni a disposizione della cittadinanza un servizio di connettività gratuita tramite hot-spot Wifi sparsi in tutta la città. Dopo l’estate sarà abilitato l’accesso anche per studenti e pendolari

SuperPetaDVD: 20.000 Blu-Ray in un solo disco
blu ray dvd hard disk

SuperPetaDVD: 20.000 Blu-Ray in un solo disco

Si è tanto parlato nei mesi scorsi di guerra dei formati tra Blu-Ray ed HD-DVD, dei problemi di transfer rate dei nuovi supporti e non ci si è resi conto che forse la rivoluzione tanto rumorosamente annunciata non era ancora arrivata.Attualmente i Blu-Ray sono poco più capienti di 3 DVD doppio strato, un passaggio che

Fring lancia l’auto-roaming
Prezzi e tariffe

Fring lancia l’auto-roaming

L’annuncio è recente: con la nuova release del software, Fring, l’applicativo sviluppato per smartphone con sistema operativo Symbian che permette di accedere a servizi VoIP e di IM (Instant Messaging), ha implementato la funzionalità dell’auto-roaming. Fring, come già descritto in un precedente post, consente di chiamare in maniera gratuita gli utenti della community, sfruttando la