Microsoft non trova pace sul fronte giudiziario

Sembra proprio che non ci sia pace a livello giudiziario per Microsoft. L’Unione Europea ha infatti stabilito nella giornata di giovedì scorso che indagherà per verificare se i consumatori dispongono effettivamente di una più ampia scelta, dopo le decisioni annunciate da Microsoft per facilitare gli utenti di un open-source concorrente nell’interagire con il suo programma

Sembra proprio che non ci sia pace a livello giudiziario per Microsoft. L’Unione Europea ha infatti stabilito nella giornata di giovedì scorso che indagherà per verificare se i consumatori dispongono effettivamente di una più ampia scelta, dopo le decisioni annunciate da Microsoft per facilitare gli utenti di un open-source concorrente nell’interagire con il suo programma Office.

In una nota la Commissione dichiara che indagherà per verificare se l’annunciato sostegno di ODF (Open Document Format) in Office ha portato a una migliore interoperabilità e abbia permesso ai consumatori di gestire e di scambiare i propri documenti con il programma da loro scelto.

Come se non bastasse Microsoft ha perso una causa in cui accusava Alcatel-Lucent di violare alcuni dei suoi brevetti nel business delle reti telefoniche. Lo ha detto la Commissione per il commercio internazionale USA (ITC). Microsoft aveva accusato Alcatel-Lucent di aver violato i brevetti per software in un sistema che integra telefoni con computer per chiamate, messaggi e videoconferenze.

“La commissione ha deciso che non c’è violazione della sezione 337”, dice l’ITC nella sua sentenza. La sezione 337 si riferisce all’infrazione della proprietà intellettuale.

La portavoce di Alcatel-Lucent Mary Ward ha detto:

Siamo soddisfatti della decisione dell’ITC e abbiamo sempre creduto che si trattasse di un caso forte.

In merito alla causa persa contro il gruppo francese Microsoft non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

Ti potrebbe interessare
Ecco come potrebbe crollare l’intera rete internet
Prezzi e tariffe

Ecco come potrebbe crollare l’intera rete internet

Internet è fragile, lo sappiamo bene, ma quanto è davvero fragile? Stando a quanto dichiarato da alcuni studiosi dell’università del Minnesota la grande rete potrebbe essere fatta crollare in maniera “relativamente facile”. Detta in maniera molto semplicistica, internet non è altro che un insieme di reti più piccole, messe in comunicazione tra loro e che

Un primo sguardo al nuovo smartphone HTC S740
Imaging

Un primo sguardo al nuovo smartphone HTC S740

Una piccola anteprima dell’S740, il prossimo smartphone di casa HTC. Si tratta di un terminale con doppia tastiera, numerica e QWERTY a scorrimento orizzontale, secondo la tradizione della casa taiwanese e dal look simile al TouchPro. Le opzioni di connettività sono complete: quadribanda, HSDPA, Wi-Fi, Bluetooth e GPS.

Il 3G cinese arriverà per le Olimpiadi
Gadget e Device

Il 3G cinese arriverà per le Olimpiadi

Ufficiale l’appalto a China Mobile, il principale operatore del paese, per la fornitura di connessioni a banda larga per telefoni cellulari nella nazione. Ancora non c’è notizia di aste per le frequenze ma l’obiettivo è essere pronti per Pechino 2008