Il prezzo del digital divide

Quando alle scuole superiori il professore di Estimo ci spiegava le teorie di base, era suggestivo pensare al fatto che per alcuni beni il valore è determinato non tanto dalla presenza, quanto dall’assenza. Si ragiona per sottrazione, per differenza, quando il bene non è disponibile e se ne vuole quantificare il valore proprio per questo

Quando alle scuole superiori il professore di Estimo ci spiegava le teorie di base, era suggestivo pensare al fatto che per alcuni beni il valore è determinato non tanto dalla presenza, quanto dall’assenza. Si ragiona per sottrazione, per differenza, quando il bene non è disponibile e se ne vuole quantificare il valore proprio per questo motivo. Lo stesso ragionamento lo si può in qualche modo applicare alla banda larga. E la stima giunge da SES Astra, gruppo che propone connettività bidirezionale via satellite. Sebbene il risultato finale sia ben diverso da una ADSL o da un ponte Wifi, nei luoghi più isolati è questa l’unica alternativa plausibile e dunque è questo il punto di riferimento più vicino. Ed ecco quanto vale, dunque, la banda larga ove la banda larga non c’è:

Il servizio ASTRA2Connect è disponibile in Italia ed è distribuito da Digitaria in tre pacchetti diversi a seconda delle potenzialità: il primo a 19,90 Euro + Iva mensili (download 256 kb/s, upload 64 kb/s); il secondo a 29,90 Euro + Iva mensili (download 512 kb/s, upload 96 kb/s); il terzo a 44,90 Euro + Iva mensili (download 1024 kb/s, upload 128 kb/s).

Il costo della parabola, dal diametro di 80 cm circa, è di 599 Euro Iva inclusa, mentre quello dell’installazione vera e propria è di circa 100 Euro.

Ti potrebbe interessare