QR code per la pagina originale

Prepariamoci al P4P

,

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Yale, sta concentrando numerose risorse su un nuovo sistema di trasmissione di dati cercando di coinvolgere anche gli ISP al fine di migliorarne l’efficienza.

Negli ultimi anni, in Rete, le comunicazioni sono di gran lunga aumentate, da qui l’esigenza degli studiosi di creare dei sistemi di comunicazione di dati maggiormente veloci rappresentati dal P4P, ovvero Provider portal for P2P applications.

Questa nuova tecnologia consente di implementare al meglio le comunicazioni tra ISP e client P2P, consentendo non pochi risparmi in termini economici ai provider, e un’ottimale efficienza delle comunicazioni ai fruitori dell’applicazione stessa.

Secondo i ricercatori di Yale, i limiti degli attuali circuiti P2P derivano dalla complessità dei protocolli relativamente alla gestione della banda disponibile sulla quale viaggiano i dati.

Le trasmissioni mediante tecnologia P4P invece, risultano più efficienti perché, mediante l’assegnazione di server denominati iTrackers agli ISP, quest’ultimi possono trasmettere il loro “stato” al fine di consentire all’applicazione P2P di evitare accumuli inerenti la comunicazione dei dati.

Perfezionando la tecnologia P4P, l’ISP avrà la possibilità di gestire direttamente il flusso dei dati, allo scopo di evitare sovraffollamento.