Elpida nega interessamento per la Qimonda

Elpida Memory, la terza società più importante al mondo nel settore della produzione di chip di memoria per i computer, ha negato ogni possibile interesse che la compagnia avrebbe nell’acquisizione di una parte o della totalità della Qimonda.Elpida, ha dichiarato il chief executive officer Yukio Sakamoto, non ha avuto alcun colloquio formale con la Qimonda.A

Elpida Memory, la terza società più importante al mondo nel settore della produzione di chip di memoria per i computer, ha negato ogni possibile interesse che la compagnia avrebbe nell’acquisizione di una parte o della totalità della Qimonda.

Elpida, ha dichiarato il chief executive officer Yukio Sakamoto, non ha avuto alcun colloquio formale con la Qimonda.

A riportare la notizia dell’ufficiale diniego della società giapponese nei confronti della potenziale acquisita è stato il Frankfurter Allgemeine Zeitung, nei giorni scorsi.

Kumi Higuchi, portavoce della società di Tokyo, ha inoltre aggiunto che la compagnia avrebbe comunque l’intenzione di condurre delle discussioni circa la possibilità di avviare dei progetti congiunti per sfruttare il potenziale produttivo del proprio partner in affari.

Sembra pertanto scontato un futuro appuntamento tra i vertici delle due compagnie.

Ti potrebbe interessare
Windows 7, il sorpasso è servito
Software e App

Windows 7, il sorpasso è servito

Nel mese di Dicembre il mercato dei sistemi operativi vede due protagonisti: Linux, pur sostanzialmente stabile, è l’unico a non perdere terreno. Per contro Windows 7 è il nuovo protagonista, soverchiando tanto Windows XP quanto il decadente Windows Vista

Live TV dal cellulare con Floobs
Google

Live TV dal cellulare con Floobs

Quando ho letto la notizia riguardante il progetto Floobs, che dovrebbe essere ufficializzato entro la fine dell’anno, sono rimasto affascinato.Si tratta di un nuovo servizio proposto da un gruppo finlandese che dovrebbe consentire la creazione di canali TV live raccolti in un portale, creando così una comunità internazionale di appassionati.Per pubblicare il proprio lavoro è