QR code per la pagina originale

Moduli HSPDA per connettività mobile: sempre più Notebook li integrano

,

La predisposizione alla connettività mobile, nel corso del 2008, sembra essere diventata un must per la maggior parte delle case produttrici di Notebook.

I primi dell’anno ad affiancare il chip 3g HSPDA al chip WiFi sono stati Fujitsu e Dell; a distanza di sei mesi anche Toshiba ha annunciato di voler aggiungere questa funzionalità ai propri prodotti. In contemporanea alla dichiarazioni è stato siglato un accordo con Ericsson che dovrebbe iniziare a dare i suoi frutti sul finire dell’estate; è infatti prevista verso Settembre l’uscita dei primi modelli con chip HSPDA fino a 7,2 Mbit.


Inutile dire che i prodotti si collocheranno nella fascia medio-alta mentre bisognerà attendere ancora qualche tempo per la messa in commercio di un modello economico (ai tempi era così anche per il wifi e il Bluetooth, tecnologie che oggi sono presenti anche sui modelli low cost).

Parlando di Ericsson sembra che l’azienda sia diventata una vera e propria leader del settore, avendo fornito il proprio prodotto sia a Fujitsu che a Dell e ora anche a Toshiba; il suo vero punto di forza sembra risiedere nelle dimensioni del prodotto che permettono una facile integrazione in laptop anche dalle dimensioni ridotte (come quelli con display da 11 pollici).

Detto questo non risulta strano che i primi notebook a integrare chip HSPDA siano stati proprio i Sony Vaio già nell’autunno dell’anno scorso. Dunque nel 2009, forse sarà sufficiente acquistare un qualsiasi notebook per avere connettività mobile.