QR code per la pagina originale

Il WiFi per iPhone c’è, ma non si vede

,

Nella sua infinita magnanimità, ma soprattutto dopo aver raccolto in un colpo solo lo scontento della maggior parte dei suoi clienti, Tim ha sfoderato qualche nuova opzione per il tanto chiacchierato iPhone 3G. 70 Euro per una navigazione illimitata, che illimitata non è, su rete di terza generazione è comunque un canone mensile molto alto, che probabilmente pochi tycoon nostrani potranno permettersi.

Una delle costanti nelle offerte di Tim e la voce “WiFi Illimitato”. E grazie, direte voi, dagli hotspot cui ho accesso mi pare più che naturale utilizzare il wireless invece del 3G. Osservazione più che giusta, ma leggendo nelle noticine a fondo pagina, scopriamo che l’offerta WiFi di Tim comprende anche tutti gli hotspot di Telecom Italia (Alice). Dunque il problema della connettività con il 3G è un falso problema? Dunque per settimane ci si è accapigliati su una facezia mentre invece Tim pensava davvero ai suoi clienti con un’offerta all’avanguardia nel WiFi? Manco per sogno.

Per capire che la voce “WiFi Illimitato” è un’altra delle mezze verità offerte dalla compagnia telefonica, basta setacciare il sito di Tim alla ricerca delle informazioni sulla disponibilità del WiFi Alice in Italia. Un pratico link, ben occultato in una paginetta densa di testo, rimanda al sito di Alice, da cui è possibile visualizzare l’elenco degli hotspot wireless forniti da Telecom Italia. La copertura delle regioni italiane con il segnale senza fili è a dir poco imbarazzante e difficilmente utilizzabile dai novelli possessori di un iPhone 3G.

In tutto il Piemonte, per esempio, gli hotspot forniti da Alice sono appena 108, un numero esiguo, specie se si considera la scarsa portata del segnale, in genere poche decine di metri. Continuando con le regioni più popolose, ci possiamo imbattere in circa 200 hotspot in Lombardia, 150 nel Veneto, 166 nell’Emilia-Romagna, 229 nel Lazio, appena 79 in Campania e un centinaio in Sicilia. Un numero sparuto di punti di accesso al WiFi, che denota come l’altisonante dizione “WiFi Illimitato” significhi ben poco per chi poi davvero desidera collegarsi a una rete senza fili con il suo iPhone 3G nuovo fiammante.

I luoghi in cui sono collocati gli hotspot, inoltre, sono i più disparati e vanno dal semplice baretto di provincia ai negozi stessi di Telecom Italia e Tim. Buona parte dei punti di accesso segnalati e poi presente negli alberghi ed è quindi presumibile che sia dedicato principalmente alla clientela della struttura alberghiera, più che a un povero possessore di smartphone in cerca di una connessione… “Il signore desidera una camera?” “No, no, grazie. Sono qui per il WiFi…”

ps. A chi venisse in mente di sfruttare le reti WiFi non bloccate che spuntano ormai come funghi nei grandi centri urbani, converrà leggere queste illuminanti considerazioni.