Corsofotodigitale, social network tematico firmato da Canon e DeAgostini

E’ online la versione beta di www.corsofotodigitale.it, la risorsa web sviluppata da De Agostini in collaborazione con Canon, inedita nella Rete italiana: un social network appositamente ideato per condividere le proprie foto, migliorare la propria tecnica e sottoporre i propri scatti al commento di famosi fotografi professionistiE l’idea sembra niente male. Secondo quanto annunciato, gli

E’ online la versione beta di www.corsofotodigitale.it, la risorsa web sviluppata da De Agostini in collaborazione con Canon, inedita nella Rete italiana: un social network appositamente ideato per condividere le proprie foto, migliorare la propria tecnica e sottoporre i propri scatti al commento di famosi fotografi professionisti

E l’idea sembra niente male. Secondo quanto annunciato, gli utenti partecipanti potranno:

  • Creare una pagina personale e un proprio blog
  • Pubblicare e condividere le fotografie organizzate in album fotografici
  • Commentare e votare le fotografie degli altri utenti
  • Ricevere commenti sulle proprie fotografie da esperti Canon
  • Sottoporre via email le proprie domande al critico fotografico di Repubblica Roberto Mutti, che curerà una rubrica appositamente dedicata
  • Partecipare al forum di discussione, per scambiare consigli e suggerimenti per affinare la propria tecnica
  • Partecipare a concorsi tematici periodici in cui saranno selezionati gli scatti migliori
  • Trovare news aggiornatissime e articoli di approfondimento sul mondo della fotografia, con la possibilità di pubblicare il proprio commento
  • Accedere a una sezione riservata che offrirà sconti esclusivi sull’acquisto di materiale fotografico e tante altre agevolazioni per gli appassionati di fotografia

Il progetto sarà disponibile da settembre sul sito Corsofotodigitale.it, sulla cui homepage campeggia ad oggi un simpatico tool con cui scattare 5 foto partendo da una scenografia data. La successiva pubblicazione degli scatti apre all’ingresso nel network. A capo del progetto vi sono nomi quali Canon e DeAgostini, dunque chi vi partecipa è pregato di darne a tempo debito pubblico feedback.

Vista l’organicità del progetto ed il potenziale ispirato ai social network ed a strumenti quali Facebook e Flickr, i presupposti sembrano i migliori.

Ti potrebbe interessare