QR code per la pagina originale

Rivoluzione Hotmail, ampiezza e velocità

Microsoft apre un blog tematico che annuncia le prossime modifiche a Live Hotmail. Una velocità aumentata del 70%, disco rigido in continua espansione, nuovo design, messenger integrato, maggiore usabilità e filtro antispam migliorato sono gli highlights

,

Sta arrivando la Windows Live Wave 3: il terzo update di tutti i servizi Live (anche se come al solito non proprio “tutti” saranno aggiornati) attualmente è in fase di test ma già si sa che Hotmail (o Live Mail, che dir si voglia) subirà uno dei restyling più importanti.

È la Microsoft stessa a volerlo rendere noto aprendo una pagina tematica proprio sul Live Mail che sarà: il sito prende il nome di Windows Live Hotmail Coming Soon e fin da subito illustra le principali direttrici del cambiamento che sta per essere ufficializzato.

Particolarmente impressionanti sono le parole che fanno riferimento all’incremento di velocità: «Hotmail ha dimostrato di poter incrementare la propria velocità del 70% per le procedure a banda larga che riguardano login, visione mail e loro apertura. Per la navigazione a banda stretta invece l’aumento di velocità registrato nei test è circa del 56%». Cifre impressionanti per un unico update.

Ma al di là delle prestazioni, altre promesse per il nuovo Live Hotmail riguardano il filtro antispam e un miglioramento della componente di sicurezza di uno degli account di posta più utilizzati la mondo. Microsoft non aveva infatti fatto molto negli anni passati sotto tale punto di vista.

Per il resto le molte altre modifiche che riguardano l’interfaccia, il design e l’usabilità del client sembrano seguire due linee guida principali: da una parte il client Web va verso Outlook con la sua struttura a preview che consente di leggere le mail senza aprirle; dall’altra per molti versi la nuova release sembra inseguire Gmail e le sue più avanzate proprietà webmail. Integrati infatti, oltre ad un design più “pulito”, sia un calendario che una versione light dell’instant messenger di Microsoft.

Anche il capitolo storage sembra in linea con la tendenza inaugurata da Google (e seguita anche da Yahoo): il nuovo Hotmail avrà una capienza in continua espansione anche se purtroppo non ci sono notizie su un più innovativo aumento della grandezza massima degli attachment inviabili.