QR code per la pagina originale

LimeWire si “legalizza”

,

Aumenta la popolarità del software P2P LimeWire per via di un accordo siglato con The Orchard, volto ad arricchire di contenuti musicali (legali) autorizzati il client.

Dopo le sventure della “Baia”, in un periodo di guerra aperta al P2P, LimeWire è in cerca della definitiva consacrazione e si candida a divenire l’antagonista di BitTorrent e di eMule.

Con tale accordo il “limone” si arricchisce di ulteriori contenuti musicali legali grazie all’intesa stipulata con The Orchard che porterà circa 1.2 milioni di brani musicali raggiungendo quota 2 milioni di file MP3 musicali che potrà distribuire legalmente.

La fase di “legalizzazione” di LimeWire è iniziata, e, senza rinnegare il passato, pare che il client sia giunto a una svolta: distribuire brani musicali autorizzati supportando al meglio i protocolli Gnutella e BitTorrent.

Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=73980 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).