Red Hat compra Qumranet per 107 milioni USD

Red Hat, società nota in tutto il mondo per avere lanciato i software a marchio Linux, ha annunciato l’acquisto di una compagnia israeliana specializzata nello sviluppo di soluzioni virtuali digitali, la Qumranet: la transazione sarebbe avvenuta ad un costo pari a 107 milioni di dollari.Il presidente e chief executive officer di Red Hat, Jim Whitehurst,

Red Hat, società nota in tutto il mondo per avere lanciato i software a marchio Linux, ha annunciato l’acquisto di una compagnia israeliana specializzata nello sviluppo di soluzioni virtuali digitali, la Qumranet: la transazione sarebbe avvenuta ad un costo pari a 107 milioni di dollari.

Il presidente e chief executive officer di Red Hat, Jim Whitehurst, ha annunciato in un comunicato stampa la propria soddisfazione per aver portato a compimento l’operazione, che sarà destinata a incrementare sensibilmente le capacità innovative della propria compagnia.

I 107 milioni di dollari che sono costati a Red Hat per mettere le mani a Qumranet saranno pagati interamente in contanti.

Stando a quanto trapelato da fonti ufficiali, la sensazione sarebbe quella di un’operazione economicamente neutrale (o quasi) per la prima riga del conto economico di Red Hat: i ricavi da vendite e da prestazioni, in altri termini, non godranno per questo anno fiscale del nuovo acquisto, che avrà invece i suoi influssi (si spera positivi!) a partire dal successivo.

Ti potrebbe interessare
Tempi di avvio più veloci per Windows 8
Microsoft

Tempi di avvio più veloci per Windows 8

In attesa di annunci ufficiali riguardanti Windows 8, che potrebbero arrivare la prossima settimana durante la BUILD conference in California, Microsoft ha mostrato una nuova caratteristica del suo sistema operativo.In particolare si tratta dei tempi di avvio di Windows 8, un fattore importante e probabilmente uno dei colli di bottiglia storici dei sistemi Microsoft. Come

Nokia riceverà miliardi da Microsoft
Microsoft

Nokia riceverà miliardi da Microsoft

Continuano le discussioni sull’accordo stipulato venerdì scorso tra Nokia e Microsoft. Finora l’azienda finlandese ha ricevuto molte critiche dai suoi utenti più fedeli e anche le quotazioni di Nokia sono scese del 20% sulla Borsa statunitense.Stephen Elop, durante la conferenza stampa organizzata al Mobile World Congress di Barcellona, continua comunque a difendere la scelta di

Ma che cosa è il P2P e perchè se ne parla tanto?
Prezzi e tariffe

Ma che cosa è il P2P e perchè se ne parla tanto?

Nel nostro blog Webnews, potete già trovare molti post riguardanti novità, eventi e interessanti righe su tutto ciò che concerne il mondo del P2P; questi, però, potrebbero risultare un po’ fuori luogo per un nuovo utente d’informatica, per uno che non vive a contatto con questo mondo.Su Wikipedia si può leggere:“Con peer-to-peer (o P2P) si