QR code per la pagina originale

User Generated Evidences

,

Con il beneplacito del sindaco Bloomberg ora il centralino di emergenza che risponde al numero 911 potrà ricevere anche foto e video come segnalazioni e prove di incidenti o atti che richiedono l’intervento delle forze dell’ordine. Una decisione che sembra anni luce avanti a quanto possibile in Italia e che comunque se fosse stata presa dalla nostra polizia sarebbe stata frutto di milioni di polemiche “orwelliane” sulla mania del controllo.

In realtà in molti paesi del mondo già è possibile fare segnalazioni di questo tipo via sms ma ora la municipalità di New York va oltre e si apre anche ai contenuti multimediali provenienti da dispositivi mobili.

A chi chiama verrà chiesto se è in possesso di foto o video riguardo ciò che intende segnalare e qualora lo fosse sarà il 911 a richiamarlo per ricevere tali materiali con un software che è costato 250.000 dollari e ha necessitato di 18 mesi per il suo completo sviluppo più l’installazione di 12.000 nuovi computer in diversi distretti.

Si tratta di materiale che una volta inviato diventa liberamente gestibile dalla polizia alla cui discrezione sarà lasciato il compito di decidere se condividere tali immagini con il pubblico o se farne solo un uso interno. Qualora infatti i filmati fossero di qualità sufficiente potrebbero anche essere utilizzati come prove.