QR code per la pagina originale

Woz: finita l’era di iPod e iPhone è troppo chiuso

,

In un’intervista esclusiva al Telegraph, il cofondatore di Apple, Steve Wozniak, ha rilasciato delle interessanti opinioni sul futuro di Cupertino.

Si parla del declino di iPod e delle pesanti limitazioni di iPhone 3G.

Dal momento della sua introduzione nel lontano (si fa per dire) 2001, l’iPod è cresciuto a ritmi portentosi, diventando di fatto nel linguaggio comune sinonimo di lettore multimediale. Ma il tempo dell’iPod, secondo Woz, sta per tramontare:

“L’iPod è rimasto sul podio per un bel pezzo. Ma come è successo per le radio a transistor e i Walkman, è destinato a morire. Sembra quasi che chiunque ne abbia uno, se non due o tre; ma si arriva al punto in cui fai una montagna di pubblicità, ne abbassi il prezzo ma smettono comunque di essere comprati.”

Il sorpasso tecnologico è già avvenuto e, forte dell’esperienza con l’iPod, sembra che Apple stia tenendo saldamente in pugno anche le redini della prossima generazione di lettori multimediali, con iPod touch e iPhone.

Proprio riguardo quest’ultimo, Woz esprime il proprio rammarico per l’estrema chiusura del Sistema Operativo. Il confronto con Android è pressoché inevitabile:

“I consumatori non ottengono tutto ciò che vorrebbero quando le società perseguono strategie troppo protezionistiche e blindano i propri prodotti. (Similmente a quanto avviene su Google Android), mi piacerebbe poter scrivere applicazioni molto più potenti di quanto previsto da Apple.”

E quando gli viene chiesto se ha delle indiscrezioni su qualche nuovo prodotto Apple, la risposta di Woz è lapidaria: nessuno, neppure Steve Jobs, sa cosa verrà. Più chiaro di così…