EXL-100, l’esperienza di Exelvision

EXL-100 è il risultato di tre ambiziosi informatici della filiale francese di Texas Instruments, mossi dall’idea di realizzare un sistema a basso costo, efficace, originale e soprattutto modulare.Fu così che Jacques Lapacuer, Christian Petiot e Victor Zebrouck, a partire dai primi anni ’80, creano una propria impresa, la Exelvision, in parte autofinanziandosi e in parte

EXL-100 è il risultato di tre ambiziosi informatici della filiale francese di Texas Instruments, mossi dall’idea di realizzare un sistema a basso costo, efficace, originale e soprattutto modulare.

Fu così che Jacques Lapacuer, Christian Petiot e Victor Zebrouck, a partire dai primi anni ’80, creano una propria impresa, la Exelvision, in parte autofinanziandosi e in parte sostenuti dall’istituto statale Compagnie Générale de Constructions Téléphoniques.

EXL-100, lanciato definitivamente sul mercato nel 1984, presenta aspetti particolarmente innovativi. In primo luogo, sopprime l’uso di scomodi cavi sfruttando periferiche a raggi infrarossi e gli stessi connettori e slot di espansione sono nascosti da coperture a scomparsa.

Si tratta di accorgimenti che rendono il computer ordinato e particolarmente comodo e maneggevole.

L’intera macchina, dotata di una memoria RAM da 32 KB, sfrutta componenti della Texas Instruments, il cui nucleo è il microprocessore TMS 7020 a 4.91Mhz.

Possiede, inoltre, il potente chip audio TMS 5220, con capacità di sintesi vocale utilizzabile dal BASIC.

Nonostante le buone premesse, EXL-100 non attecchì sul mercato e pochi esemplari varcarono il territorio francese.

Innanzitutto, lo stesso anno di lancio, vede la comparsa del primo PC Amstrad, il CPC-464, venduto come “sistema completo” (era, infatti, dotato di monitor, lettore di cassette e floppy integrato).

Inoltre, Exelvision non avviò mai una vera e propria campagna pubblicitaria e, a parte alcune riviste informatiche, quasi nessuno destò particolare interesse per EXL-100.

Anche i rivenditori francesi FNAC, constatato l’insuccesso commerciale presso i propri negozi, indirizzavano i potenziali clienti verso la concorrente Thomson.

Tuttavia, alcuni esemplari di EXL-100, furono adottati nelle scuole francesi ma, anche in questo caso, a seguito di un’azione di forza da parte di Jacques Lapacuer, convinto di una cospirazione nei confronti di Exelvision.

In seguito alla sconfitta del piano “Informatique pour tous”, un vasto progetto governativo volto a fornire attrezzature per la maggioranza delle scuole statali, Lapacuer occupa una stanza dell’IPT e installa una decina di computer comprensivi di software educativi.

Gli stessi funzionari sono costretti a ricredersi e ben 9000 EXL-100 vengono predisposti ad uso didattico.

Ti potrebbe interessare
Google, i nuovi algoritmi premiano l’originalità e la qualità
Google

Google, i nuovi algoritmi premiano l’originalità e la qualità

Google ha modificato i propri algoritmi SERP per l’indicizzazione del motore di ricerca, nel tentativo di renderlo sempre più efficiente e di qualità. Il cambiamento era già stato annunciato circa un mese fa ed è già in atto sulla versione americana di Google, ma verrà esteso ben presto al resto del mondo.

La Bibbia di Provenzano è sul Web
Web e Social

La Bibbia di Provenzano è sul Web

Salvo Palazzolo ha pubblicato online alcuni estratti dalla Bibbia di Bernardo Provenzano. Sono pagine piene di appunti che gli inquirenti ancora non sono riusciti a decifrare. Le pagine sono ora nelle mani di tutti: una chiamata alle armi contro la Mafia

Ponoko: realizziamo le tue idee
Web e Social

Ponoko: realizziamo le tue idee

Sono rimasto assolutamente colpito da Ponoko: un ambiziosissimo progetto neozelandese. Non menzionarlo parlando di Web 2.0 mi sembrerebbe un’ingiustizia. Si tratta, in breve di un progetto che mira alla realizzazione di progetti su commissione. In che modo?Cerco di spiegarmi meglio: si tratta di un sito di “desktop manufacturing”.Ponoko è una fabbrica, una community, ma anche

Sagem sponsor del “Tour de France 2007”
Google

Sagem sponsor del “Tour de France 2007”

Sagem sarà sponsor ufficiale del prossimo Tour de France in programma dal 7 al 29 Luglio 2007.Lo ha reso noto la stessa Sagem e gli organizzatori del Tour francese. Questo accordo è una partnership strategica, che permetterà alla francese Sagem di mostrare il proprio marchio a tutto il mondo e di associarvi l’idea di una

Akasa Zen, un case molto… Apple

Akasa Zen, un case molto… Apple

Quando oggi mi sono trovato a passare sul sito della Akasa e mi sono imbattuto in questo nuovo Zen, la prima cosa che mi è venuta in mente è stata la mela.Il colore, la forma arrotondata e il led power blu infatti fanno sicuramente richiamo ai prodotti di casa Apple.In realtà, però, questo case è