QR code per la pagina originale

Google presenta l’Ad Planner Publisher Center

Con l'Ad Planner Publisher Center, Google permette a chi cura un sito web di descriverne le caratteristiche e condividerne i dati statistici. Con Ad Planner gli inserzionisti possono scegliere i siti su cui andare a promuovere i propri prodotti/servizi

,

Che si mettano a disposizione spazi pubblicitari o che li si voglia sfruttare per le proprie campagne, Google mette a disposizione un nuovo strumento per fare incontrare domanda ed offerta nel migliore dei modi. Google Ad Planner nasce con questo duplice scopo: da una parte si intende fornire agli editori un sistema per promuovere i propri spazi mettendoli sul mercato con una descrizione quanto più completa e trasparente possibile; dall’altra si offre agli inserzionisti uno strumento sempre più valido per la composizione delle proprie campagne promozionali.

Definire la propria audience; trovare i siti di maggior rilievo per le proprie pubblicità; costruire ed analizzare il proprio media plan. Sono questi i punti essenziali di un progetto che affonda le proprie radici nei numeri rilevati da Google Analytics: l’inserzionista, infatti, ha a disposizione dati aggregati relativi ai siti web “preferiti” e può così valutare la bontà delle proprie campagne partendo da dati tangibili e numeri esclusivi. Giocoforza, i siti web che metteranno a disposizione tali dati potranno beneficiare dell’attenzione di un maggior numero di advertiser, contendendosi così le campagne pubblicitarie mettendo sul piatto la qualità della propria audience.

Nel tradizionale stile Google il nuovo strumento è stato annunciato tramite blog ufficiale ed un apposito video mette in luce il funzionamento e le caratteristiche del sistema:



AdSense, AdWords, Webmaster Tool ed Analytics: la commistione dei molti strumenti messi a disposizione genera un valore aggiunto che nell’Ad Planner trova pieno compimento. Google Webmaster Tool, in particolare, rappresenta la porta di ingresso al Google Ad Planner Publisher Center: chi intende massimizzare la redditività del proprio sito web dovrà infatti compilare una apposita scheda descrivente il sito e le sue funzioni, così che gli eventuali inserzionisti interessati possano valutarne le caratteristiche con maggior rapidità. Trattasi di uno strumento che, in un mercato oltremodo affollato, potrebbe fare la differenza.