QR code per la pagina originale

Panasonic presenta un prototipo di videocamera 3D HD

,

In questo periodo stiamo vivendo un ritorno al 3D, con l’uscita di film nei cinema e con la presentazione di schermi LCD dal formato 3D HD.

Le registrazioni 3D vengono fatte con due telecamere molto vicine tra loro: Panasonic ha presentato un prototipo con un sistema a doppia lente che permette di registrare in 3D con una sola telecamera.

Il prototipo non ha ancora un nome, viene chiamato genericamente telecamera 3D Full HD, e ha due lenti che registrano due traccie video separate sulle memorie P2, sviluppate dalla stessa Panasonic. Non è stato svelato nulla sul funzionamento dei processori per la gestione delle immagini, ma è plausibile che anche questi siano doppi.

Non c’è ancora nessuna informazione né sul prezzo, né sull’eventuale lancio sul mercato di questa telecamera. In una conferenza stampa Panasonic ha confermato però che tale progetto è sì un concept, ma che comunque la compagnia ha iniziato a sviluppare un sistema di registrazione full HD 3D. È quindi probabile che tale prototipo non rimanga tale e che prima o poi vedremo la telecamera nei negozi.

La videocamera, annunciata al NAB 2009 di Las Vegas, è il secondo prodotto con tecnologia 3D presentato da Panasonic, dopo lo schermo al plasma da 103″ Full HD 3D (mostrato al CES, sempre a Las Vegas, lo scorso gennaio).

Panasonic, al CES di Las Vegas, ha più volte ribadito la necessità di creare uno standard per il 1080p 3D ma non è stato raggiunto un accordo: ogni produttore mantiene il suo approccio al 3D. Case come NEC, per esempio, tentano di creare un 3D che non necessiti di occhiali, nonostante recenti sondaggi mostrino che il pubblico non sia contrario all’uso di occhialini per vedere i film in 3D.

Sicuramente se il sistema proposto da NEC funzionasse con altrettanto realismo, sarebbe da preferire. Nec ha presentato un display 3D da 12″ che funziona senza bisogno di occhiali. Tale display sarà disponibile a settembre in Giappone ma nessuna informazione sul prezzo. Nec ha dichiarato di voler produrre display fino a 3.1″, da incorporare su PDA e simili. Rimane da verificare il realismo su schermi a grande formato.

Panasonic pensa che questi prodotti possano accelerare il mercato del 3D, portando all’uscita di più titoli in tre dimensioni, da godersi prima al cinema, e poi comodamente davanti al proprio televisore.

Bisogna vedere se il 3D avrà un successo tale da convincere i produttori cinematografici a sostenere i costi per girare molti più film in 3D e 2D contemporaneamente. Tra gli addetti ai lavori è opinione diffusa il fatto che per il pubblico il 3D sia molto più appetibile di quanto non lo sia stato l’HD.

La maggior parte degli utenti è contenta del “vecchio” DVD e non sente la necessità di passare al Blu-ray. Magari, con l’avvento del Blu-ray 3D HD, dei televisori 3D HD e, ora, anche delle telecamere 3D HD, i consumatori saranno più invogliati a passare a queste nuove tecnologie.