DDRdrive X1: oltre 300.000 IOPS per il nuovo SSD su PCIe x1

A seguito di altre soluzioni apparse sul mercato, DDRdrive ha presentato DDRdrive X1, il nuovo SSD ibrido su slot PCI Express x1.La particolarità è che, oltre ad essere caratterizzato da una memoria di 4GB di tipo NAND e di altrettanti GB di tipo DDR, ha raggiunto il ragguardevole risultato di oltre 300.000 IOPS (I/O Operations

A seguito di altre soluzioni apparse sul mercato, DDRdrive ha presentato DDRdrive X1, il nuovo SSD ibrido su slot PCI Express x1.

La particolarità è che, oltre ad essere caratterizzato da una memoria di 4GB di tipo NAND e di altrettanti GB di tipo DDR, ha raggiunto il ragguardevole risultato di oltre 300.000 IOPS (I/O Operations Per Second).

La combinazione di memorie DRAM, particolarmente veloci, con quelle flash, adatte a mantenere i dati archiviati anche in assenza di alimentazione, appare decisiva nel formare il carattere versatile del DDRdrive X1.

Il prezzo di vendita, di poco inferiore ai 1.500 euro, comprende ben cinque anni di garanzia del produttore.

Dal punto di vista strettamente tecnico, il DDRdrive X1 supporta configurazioni di tipo Raid 0, Raid 1 e Raid 5.

Inoltre le prestazioni orientative forniscono come risultato circa 250MB/s in lettura e circa 155MB/s in scrittura, con un consumo medio di circa 9,91W. Queste velocità non possono essere considerate particolarmente elevate ma devono necessariamente fare i conti con l’interfaccia PCI Express che risulta, per certi versi, un fattore limitante.

Ti potrebbe interessare
WWDC 2010: disponibile il video del keynote
Apple

WWDC 2010: disponibile il video del keynote

Come da tradizione, Apple ha reso disponibile il video del lungo keynote di ieri sera su una sezione apposita del suo sito Web.Lo streaming, in formato QuickTime, può essere visionato a questa pagina del sito Apple, e contempla tutti gli argomenti trattati ieri nel live blogging di oneApple:

Which? boccia l’iPod shuffle: “è il peggior lettore MP3”
Web e Social

Which? boccia l’iPod shuffle: “è il peggior lettore MP3”

Secondo il magazine britannico Which?, l’iPod shuffle è uno dei peggiori lettori MP3 in circolazione. Più precisamente, tra i nove prodotti presi in esami, il minuscolo dispositivo di Apple è quello che ha ricevuto la votazione più basso, con soli 51 punti.Tra gli altri, i motivi di un verdetto così severo sarebbero da ricercarsi nella

Alcuni provider esteri favoriscono il P2P
Prezzi e tariffe

Alcuni provider esteri favoriscono il P2P

Questa devo dire non l’avevo mai sentita, sopratutto in un periodo in cui le grandi major stanno combattendo come non mai contro l’uso delle tecnologie file sharing. Eppure in Australia c’è un provider che sta favorendo l’utilizzo dei sistemi P2P e in particolare dell’uso di Bit Torrent dando addirittura la possibilità di sfruttare server proprietari