Microsoft si regala i videogiochi BigPark

Microsoft è attualmente impegnata nel chiudere le trattative per l’acquisizione di BigPark, giovane software house che racchiude alcune delle menti più creative nel settore dei videogame. I nuovi prodotti saranno indirizzati esclusivamente a Xbox 360

Microsoft ha reso noto di essere oramai nelle fasi finale delle trattative per l’acquisizione di BigPark, compagnia dedita allo sviluppo di videogame interattivi online, con sede in Vancouver, British Columbia. BigPark, fondata appena due anni or sono, racchiude al suo interno alcune delle menti più creative nel settore dei videogame, presto al servizio esclusivo di Microsoft Game Studios per la realizzazione di nuovi giochi indirizzati esclusivamente a Xbox 360.

Il nome “BigPark” potrebbe non dire molto ai più, eppure racchiude al proprio interno alcuni illustri veterani dell’industria dei videogiochi, il cui contributo è stato essenziale nella creazione e nello sviluppo di compagnie quali Distinctive Software ed Electronic Arts Canada. L’intero team di sviluppo possiede nel suo insieme oltre 80 anni di esperienza in tale settore; alcuni dei suoi membri hanno in passato contribuito attivamente alla creazione di prodotti dal calibro di “Need for Speed”, “FIFA Soccer”, “NBA Street” e “SSX”, acclamati dalla critica e divenuti dei veri e propri blockbuster. L’acquisizione coronerebbe una prima collaborazione con Microsoft iniziata nel 2008, occasione nella quale il gruppo ha avuto l’occasione di esibire tutte le sue potenzialità e doti creative: «la nostra passione per esplorare nuovi territori nello spazio online e nel produrre esperienze di gioco di prim’ordine è stata la base per una naturale evoluzione assieme a Microsoft», ha dichiarato il co-fondatore e CEO di BigPark Hanno Lemke.

«Siamo deliziati del poter dare il benvenuto al team di BigPark all’interno dei Microsoft Game Studios», ha dichiarato Phil Spencer, general manager a Microsoft Game Studios. «Il team è composto da alcune delle menti più creative e con più esperienza presenti oggi nell’industria. La combinazione dei talenti a BigPark e a Microsoft Game Studios non potrà che accelerare la crescita e l’innovazione. Crediamo che BigPark possieda un grosso potenziale per creare nuovi giochi innovativi per le nostre piattaforme, uno dei quali potrebbe essere mostrato all’E3 Expo in Giugno»

Al momento non sono stati rilasciati dettagli in merito alla cifra sborsata da Microsoft per l’acquisizione.

Ti potrebbe interessare