Mozilla, oltre il tabbed browsing

Il tabbed browsing è in auge da anni, ma le abitudini d’uso degli utenti ne stanno manifestando oggi tutti i limiti. Mozilla ha così avviato un contest per raccogliere nuove idee di browsing da introdurre all’interno del proprio Firefox

Grazie all’imporsi di Firefox ed alla bandiera bianca di Internet Explorer l’utenza che utilizza i browser come strumento quotidiano ha progressivamente imparato ad usare le tab per l’apertura dei propri documenti. Tale scelta è stata affinata poco alla volta, riducendo i carichi di lavoro per il sistema e migliorando l’esperienza d’uso dell’utente. A distanza di anni dall’introduzione di tale tecnologia sul mercato, però, il tabbed browsing inizia a manifestare le proprie difficoltà. Mozilla si è dunque posta il problema: cosa si potrebbe utilizzare in alternativa al tabbed browsing per migliorare l’esperienza di navigazione?

«I Mozilla Labs Design Challenge sono una serie di eventi che incoraggiano l’innovazione e la sperimentazione nel desegn delle interfacce d’uso per il Web. Il nostro obiettivo è quello di creare occasioni di incontro, facilitare la discussione, trovare ispirazione per le future direzioni del design di Firefox, del progetto Mozilla e del Web nella sua complessità». Nell’occasione specifica il punto di domanda che si porrà ai partecipanti è relativo ad un problema emergente a cui Firefox intende dare risposta per far sì che il browser Mozilla possa ancora una volta guidare l’innovazione nel settore ponendosi come riferimento per l’utenza e per la concorrenza: «Reinventare i Tab nei browser – Come possiamo creare, navigare e gestire più siti web in una stessa sessione di browsing?».

Partecipare al brainstorming Mozilla è sufficiente avere un’idea, riprodurne una rappresentazione, illustrarne le qualità in un video e quindi inviare la propria proposta entro il 21 Giugno. In data 8 Luglio se ne saprà di più, e potrebbe emergerne il futuro del browsing made in Mozilla.

Una proposta è già stata formalizzata, ed è quella di Aza Raskin dei Mozilla Labs.

L’idea è quella di mantenere il concetto di tab, ma spostando il tutto sul lato sinistro del browser. Così facendo i tab stessi potrebbero essere organizzati secondo criteri vari, assumendo significato, ruolo e funzione arricchiti. L’esperienza d’uso potrebbe però essere meno diretta ed intuitiva, il che diventerebbe un autogol pericoloso per un browser che ambisce ad un uso massivo. Il problema dei tab, inoltre, andrà discusso anche a livello Mobile: se Fennec riuscisse a suggerire una modalità nuova per passare da un tab ad un altro potrebbe assumere quel valore aggiunto che il mondo degli smartphone ancora attende.

Ti potrebbe interessare