QR code per la pagina originale

La morte di Michael Jackson: l’effetto su Twitter

,

La morte prematura di uno fra i più grandi del cantanti del mondo pop, Michael Jackson, sta avendo un impatto globale: si sente, soprattutto negli USA, la grande tristezza e lo shock dei numerosissimi fan.

Se in passato, la morte di una pop star si sarebbe appresa tramite la TV, un amico o un collaboratore di lavoro, oggi la si apprende soprattutto tramite Internet, e in particolare attraverso social network e blog.

Tutti coloro che hanno acceso il loro PC dopo le 23 e sono andati su Twitter o Facebook hanno immediatamente letto la notizia della morte del noto cantante, anche se non ancora ufficialmente confermata.

Questo fenomeno, è documentabile attraverso strumenti di monitoraggio come Twist, per Twitter, che rivela come circa il 23% dei “tweet” contengono le parole “Michael Jackson”. Se invece andiamo a cercare dei diminutivi, come “MJ”, avremo una percentuale inferiore al 9%.

Più del 25% contiene al contrario solo il nome “Michael”. Quindi, se prendiamo per buone tutte questa statistica (che, comunque, probabilmente è sottostimata), il tragico evento raggiunge almeno il 30% dei tweet.

È interessante notare come, prima del venerdì, i tweet per Michael Jackson non arrivano ad essere nemmeno calcolati come percentuale. Solo alla mezzanotte circa del 26 giugno i tweet per Jackson sono volati alle statistiche sopra elencate, mentre ora mantengono una percentuale che si assesta attorno all’1,5% di media, anche se comunque continuano a diminuire, raggiungendo anche i 0,99% di tweet globali.

Video:Chef Barbieri e Learning360 Award Pasquale Ruju