QR code per la pagina originale

iStockphoto e ImageKind: due cugini di Flickr, per socializzare e… monetizzare

,

Flickr è senza dubbio la più nota e utilizzata applicazione per la condivisione di foto, ma non mancano altre piattaforme che, sempre concentrandosi sulla condivisione di immagini, si sono differenziate sia nei modi del “fare comunità” proposti agli utenti, sia nella scelta delle priorità. Tra le applicazioni più orientate a monetizzare la voglia di condividere immagini spiccano iStockphoto e ImageKind.

Con 70.000 iscritti autorizzati all’upload, iStockphoto permette di visionare e acquistare foto e illustrazioni, ma anche contenuti video, audio e Flash. Una caratteristica interessante è che, per essere autorizzati all’upload, bisogna completare un quiz sul tipo di file con cui si vuole contribuire (a partire da un manuale messo a disposizione dal sito) e inviare 3 immagini campione.

iStockphoto propone agli utenti l’ingresso in una vera e propria comunità, i cui membri possono comunicare con caselle di messaggistica interne all’applicazione, ma tutto quanto è sostanzialmente orientato al commercio. C’è una valuta virtuale, misurata in “crediti” (attualmente 12 crediti corrispondono a 14,75 Euro e costano meno se acquistati “all’ingrosso”) e una regola di fondo: coloro che sono stati da poco autorizzati all’upload ricevono almeno il 20% del credito corrisposto per il loro lavoro dagli acquirenti; col passare del tempo, ottenuto il grado di “Exclusive iStock artist”, si arriva a guadagnare il 40% per ogni download dei propri lavori.

ImageKind si presenta come “una comunità per comprare, vendere e creare arte”. Si caratterizza per un legame di partnership con Flickr, il cui account è valido per il login anche su questa piattaforma. Rispetto ad iStockPhoto, l’utente qui è più libero: caricando le immagini (con un’enfasi sul loro valore artistico), l’autore decide la quota di propria competenza impostandola in valore assoluto o in percentuale. La dimensione della “comunità” si articola poi attorno ai forum, ai gruppi e alla possibilità di commentare le immagini. Visto che comunque si parla di “monetizzare”, quale scegliereste per la vendita delle vostre opere?