QR code per la pagina originale

MapMyRun, social network per corridori amatoriali e non

,

Un’altra applicazione che ci fa “uscire di casa”, o meglio, che riguarda qualcosa che facciamo all’aperto. Vediamo meglio come funziona MapMyRun, che abbiamo citato quando abbiamo parlato di Moozement.

È un punto di riferimento assoluto per quanto riguarda la corsa, ed è un sito molto frequentato anche in Italia. Questo aspetto è particolarmente utile, proprio per i risvolti immediatamente pratici che ci permette di sfruttare.

Dopo essersi registrati, ci troviamo di fronte ad un’ampissima gamma di possibilità. Possiamo cercare altri corridori nella nostra città, o percorsi caricati da altri. Oppure, lasciare i nostri itinerari a disposizione di chi vuole, o ancora cercare eventi legati alla corsa.

C’è una grande inegrazione con le Mappe di Google, di fatto possiamo inserire qualsiasi possibile segnalino intermedio, calcolare distanze, decidere di seguire le strade o meno, eccetera.

Poi abbiamo una parte dedicata alla programmazione degli allenamenti. Si parte da un calendario dove è possibile aggiungere gli allenamenti, o creare un diario sul passato molto dettagliato, con le variazioni di peso e le ore dormite, ad esempio, o il calcolo delle calorie. E anche in questo caso c’è una parte di condivisione, attraverso gli allenamenti di gruppo.

Non mancano poi anche i gruppi veri e propri, legati alle città e dove è possibile promuovere eventi, organizzarsi per correre insieme e poi avere statistiche aggregate.

Se a tutto questo aggiungiamo una serie di altre informazioni e notizie legate al mondo della corsa, possiamo dire che su MapMyRun c’è davvero tutto ciò che può venire in mente di fare prima o dopo un allentamento.

Ma anche per il “durante” qualcosa si muove, visto che c’è già un’applicazione per iPhone che sfrutta l’antenna GPS.

Video:Chef Barbieri e Learning360 Award Pasquale Ruju