QR code per la pagina originale

Yahoo: grande rilancio del brand in vista

Nel corso dei prossimi mesi, Yahoo metterà in campo una massiccia compagna di marketing per rilanciare il proprio marchio e far conoscere meglio i propri servizi. L'iniziativa è legata alla necessità di far conoscere i nuovi core business della società

,

Yahoo sta preparando una nuova grande campagna di marketing per rilanciare il proprio brand e la propria immagine nei confronti degli utenti, degli inserzionisti e degli investitori. A rivelarlo è il sito di informazione AllThingsD, che nel corso degli ultimi giorni ha raccolto le principali indiscrezioni sulla nuova attesa iniziativa della società per scrollarsi di dosso un biennio poco felice.

I dettagli del nuovo piano saranno rivelati nel corso dell’Advertising Week che si terrà la prossima settimana nella città di New York. All’importante appuntamento statunitense, legato al comparto della pubblicità, parteciperà anche il CEO di Yahoo, Carol Bartz, per riconfermare e tessere nuovi rapporti con i numerosi inserzionisti che parteciperanno all’evento. Al CEO della società spetterà il compito di presentare Yahoo come una risorsa affidabile e redditizia per gli annunci pubblicitari, una caratteristica messa ultimamente in ombra dalle travagliate vicende che hanno colpito la società specie a causa dell’affaire Microhoo.

Nonostante le traversie, i portali di Yahoo rimangono infatti alcuni dei siti web maggiormente visitati su scala globale e dunque un’ottima vetrina per gli inserzionisti, desiderosi di raggiungere un bacino crescente di utenti e potenziali clienti. Nel corso di una presentazione, i responsabili della società cercheranno di mettere in evidenza tale peculiarità, ricordando alla platea degli esperti di marketing il ruolo di primo piano di Yahoo nella pubblicità online di nuova generazione legata alle inserzioni grafiche e che prevedono un diretto coinvolgimento dell’utente.

La strategia rientra, del resto, nella nuova anima della società maggiormente votata all’advertising in seguito agli accordi raggiunti alcuni mesi fa con Microsoft. Gli asset legati alle ricerche online, di fatto gestiti dietro le quinte da Redmond, cederanno il passo ai settori legati alla vendita degli annunici pubblicitari sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca di entrambe le società. Una condizione nuova, che sposta parte degli interessi di Yahoo, società chiamata ora a focalizzare la propria attenzione sulla pubblicità online e sui numerosi servizi per gli utenti messi a disposizione attraverso i propri portali.

L’iniziativa su larga scala legata al marketing di Yahoo mira inoltre a far conoscere meglio i numerosi servizi offerti agli utenti, condizione necessaria per attirare nuove visite ai propri portali. Tale strategia era già stata annunciata durante lo scorso mese di luglio, quando Carol Bartz annunciò un aumento della spesa per la promozione dei servizi e del brand della società a partire dall’ultimo trimestre del 2009. Un passaggio ritenuto fondamentale per rilanciare l’immagine di Yahoo e slegare il marchio dall’idea maturata negli ultimi anni di una società in evidente affanno e alla ricerca di una nuova identità.