MediaSound DT202 Speakers e 2.1 Subwoofer System

Nel catalogo di Mediacom, già ricco di prodotti dedicati all’intrattenimento in ambito multimediale, hanno fatto il loro ingresso due nuovi sistemi di diffusione audio, caratterizzati da buone caratteristiche tecniche e da un prezzo contenuto.Il primo è il MediaSound DT202, coppia di altoparlanti pensati per essere connessi a computer sia fissi che portatili, oltre che ai

Nel catalogo di Mediacom, già ricco di prodotti dedicati all’intrattenimento in ambito multimediale, hanno fatto il loro ingresso due nuovi sistemi di diffusione audio, caratterizzati da buone caratteristiche tecniche e da un prezzo contenuto.

Il primo è il MediaSound DT202, coppia di altoparlanti pensati per essere connessi a computer sia fissi che portatili, oltre che ai sempre più diffusi lettori MP3/MP4.

Disponibili in tre diverse colorazioni, con finiture bianche, rosa e rosse, gli speaker integrano un interruttore di accensione, alimentazione tramite USB, un controllo per il volume e un uscita jack da 3,5 mm per gli auricolari, mentre la potenza di ogni cassa è di 3 W. Il loro prezzo di vendita è stato fissato in ? 8,90.

Il MediaSound 2.1 Subwoofer, invece, si compone di due altoparlanti e un subwoofer in legno dedicato alle frequenze più basse. Anch’esso disponibile in tre tinte differenti (nero, azzurro e rosa), ha una potenza di 8 W e risulta adatto sia ai fini già elencati per il modello DT202, che per un impiego videoludico o nella visualizzazione dei film. Ovviamente anche in questo caso la connessione avviene mediante lo standard jack da 3,55 mm, mentre sia il controllo del volume che il pulsante per l’accensione sono posti sul corpo del subwoofer.

Il suo prezzo di vendita, davvero contenuto per un sistema di questo tipo, è di ? 22,90.

Ti potrebbe interessare
Perché le major preferiscono iTunes Match a Google e Amazon?
Apple

Perché le major preferiscono iTunes Match a Google e Amazon?

In un articolo pubblicato qualche settimana fa, si riportavano i dubbi delle major della discografia, decisamente restie a salire sul carro del cloud streaming di Amazon e Google. Le stesse case discografiche che, quasi a scatola chiusa, non ci hanno pensato troppo a stringere invece proficui accordi con Apple per il nuovo servizio iCloud. Sarà

Apple domina il settore delle notizie tecnologiche
Apple

Apple domina il settore delle notizie tecnologiche

Apple fa notizia! Questo, chi scrive di tecnologia lo sa bene, ma a confermarlo, con tanto di numeri a corredo, ora c’è anche un recente studio del New York Times la cui conclusione è sostanzialmente questa: Apple è in grado di catalizzare l’attenzione dei media, con una quantità ingente di notizie.Effettivamente, che si tratti della

Bernabé, Caio, Berlusconi
Web e Social

Bernabé, Caio, Berlusconi

È stata una settimana pregna di novità. Da Internet Explorer 8 a Google Street View, da Lisa ai torrent, da Kindle al Sony Reader.Ma due fatti ulteriori hanno soprattutto animato il dibattito: il Rapporto Caio su Telecom Italia e l’affair Carlucci sull’anonimato in Rete. Perché dietro al Rapporto Caio, benché si parli di Rete, c’è