QR code per la pagina originale

Rivoluzione in vista per Google Search

Il celebre motore di ricerca sta per subire una serie di profonde modifiche al proprio design. La pagina dei risultati sarà suddivisa in tre colonne, aumenteranno i filtri e le opzioni e anche il logo subirà qualche piccolo ritocco

,

Secondo Marissa Mayer, la nuova impostazione grafica delle pagine dei risultati dovrebbe semplificare l’esperienza d’uso degli utenti senza comportare particolari difficoltà sul fronte della visualizzazione dei contenuti. Benché l’aggiunta di una colonna sulla sinistra implichi un allargamento della pagina, le dimensioni complessive richieste dal nuovo design dovrebbero essere compatibili con la maggior parte dei monitor e delle risoluzioni utilizzate sui computer desktop e sui laptop, mentre non sarà per ora replicata sui dispositivi mobili.

La nuova impostazione grafica implica un sensibile cambiamento anche per la pagina principale di Google. Il campo per l’inserimento delle chiavi di ricerca appare ampio ed è sormontato da una nuova versione del celebre logo di Mountain View, con tinte pastello e sfumature maggiormente tenui rispetto alla precedente versione. I due tasti per effettuare le ricerche abbandonano le tinte chiare e si presentano con il medesimo gradiente (dall’azzurro al blu) della “G” del logo.

google nuovo

Salvo cambiamenti di programma, le nuove impostazioni grafiche saranno messe a disposizione di tutti gli utenti del motore di ricerca a partire dalle prime settimane del prossimo anno. Nel corso dei prossimi giorni il nuovo design sarà sperimentato a macchia di leopardo su scala globale per testare le funzionalità, ricevere feedback e apportare ove necessario le opportune modifiche.

I più curiosi possono ricorrere a un piccolo stratagemma per visualizzare da subito la nuova versione del motore di ricerca. Una volta raggiunta la pagina google.com, è sufficiente incollare nella barra degli indirizzi del proprio browser questa stringa e premere invio:

javascript:void(document.cookie=”PREF=ID=20b6e4c2f44943bb:U=
4bf292d46faad806:TM=1249677602:LM=1257919388:S=
odm0Ys-53ZueXfZG;path=/; domain=.google.com”);

Dopodiché basta aggiornare la pagina per iniziare a utilizzare la nuova versione sperimentale di Google Search. Tale soluzione funziona solamente con la versione in lingua inglese di Google. Se digitando google.com si viene reindirizzati alla versione localizzata in italiano del motore di ricerca occorre selezionare il link “Google.com in English” collocato a fondo pagina.