Intel Moorestown, la chiave d’accesso al mercato degli smartphone e dei tablet

Intel rilancia e punta principalmente al fiorente mercato dei tablet e degli smartphone con la nuova piattaforma Moorestown basata sul processore Intel Atom, che promette prestazioni di livello unite ad un basso dispendio di energia.Nel comunicato stampa diffuso, la casa californiana dice chiaramente di puntare a segmenti di mercato finora poco esplorati dalla propria offerta,

Intel rilancia e punta principalmente al fiorente mercato dei tablet e degli smartphone con la nuova piattaforma Moorestown basata sul processore Intel Atom, che promette prestazioni di livello unite ad un basso dispendio di energia.

Nel comunicato stampa diffuso, la casa californiana dice chiaramente di puntare a segmenti di mercato finora poco esplorati dalla propria offerta, menzionando in maniera chiara gli smartphone di fascia alta, i tablet e altri prodotti mobili.

Per riuscire nel suo obiettivo, il nuovo chip di Intel assicura prestazioni elevate per parecchie applicazioni multimediali e Internet, con la possibilità, inoltre, di eseguire diverse applicazioni in multitasking.

Con Moorestown, inutile nasconderlo, Intel “lancia la volata” ad Apple e al suo A4, assicurando tra l’altro una riduzione del consumo di più di 50 volte in inattività, di più di 20 volte del consumo del sistema audio e una riduzione di 2-3 volte per attività di navigazione e di riproduzione video rispetto all’offerta Intel della generazione precedente.

Le promesse si traducono in pratica in 10 giorni di durata della batteria in standby, fino a 2 giorni di riproduzione audio e in 4-5 ore per navigazione e video. Il tutto unito al supporto per la decodifica di video full HD 1080p e alla registrazione di video HD 720p.

Infine, proprio nell’ottica di adattarsi ad un’ampia gamma di device, la piattaforma Moorestown supporta diverse frequenze scalabili come, ad esempio, fino a 1,5 GHz per gli smartphone di fascia alta e fino a 1,9 GHz per i tablet e altri dispositivi palmari. Non mancheranno inoltre il supporto alla connettività WiFi, 3G/HSPA, WiMax e ai più diffusi sistemi operativi mobili come Android, Moblin e Meego.

Ti potrebbe interessare
Vodafone taglia VoIP e P2P: scoppiano le polemiche
Prezzi e tariffe

Vodafone taglia VoIP e P2P: scoppiano le polemiche

Stando a quanto riportato sul sito ufficiale Vodafone, nella sezione “Dati in mobilità”, a partire dal prossimo 20 novembre l’operatore apporterà alcune modifiche nella gestione delle connessioni a banda larga mobili, in nome di un “Uso equo del servizio Internet in mobilità”.Sintetizzando le novità, dalle ore 7.00 alle ore 20.00 la velocità nella trasmissione dati

Yahoo, nuovi colloqui con Time Warner
aol itunes time warner

Yahoo, nuovi colloqui con Time Warner

Continuano i colloqui tra Yahoo e Time Warner al fine di creare un’alternativa da opporre a Microsoft.La notizia della prosecuzione delle discussioni tra le due compagnie è stata riportata nei giorni scorsi dal Wall Street Journal che, senza entrare nel dettaglio, ha citato fonti vicine ai vertici di entrambe le società.Sulla vicenda vige il più