Facebook: il valore di un “Mi piace”

Gli utenti che cliccano sul pulsante “Mi piace” sono più attivi, lo rivela una statistica pubblicata dallo stesso social network

500 milioni di utenti, miliardi di click sul pulsante “Mi piace” (“Like” per gli anglofoni) e un database di link a siti Web e contenuti in continua espansione. È partendo da queste informazioni che il team di Facebook ha tracciato una statistica utile per capire quali siano le dinamiche che regolano l’attività degli iscritti sulle pagine del social network.

I risultati evidenziano una partecipazione maggiormente attiva, e interattiva, da parte di coloro che scelgono di esprimere le proprie preferenza con un “Mi piace”. Nel dettaglio, questi risultano avere un elenco di amici 2,4 volte più esteso rispetto alla media e si lasciano indirizzare verso siti esterni dai link sulle bacheche 5,3 volte in più rispetto agli altri. Ancora, è curioso notare come lo studio abbia fissato in 34 anni l’età del “Liker” per eccellenza.

Anche i webmaster sembrano essersi accorti di questa tendenza, tanto che un numero sempre più elevato sceglie di integrare i diversi elementi messi a loro disposizione da Facebook attraverso i plugin sociali della piattaforma Connect: dai box per lasciare un commento a quelli che visualizzano l’elenco di quanti seguono l’attività della pagina ufficiale. Alcuni tra i lidi più battuti della Rete hanno beneficiato di questa introduzione, come ABC News (+190%), Gawker (+200%), TypePad (+200%), Sporting News (+500%) e il portale ufficiale della lega NHL, che ha registrato un incremento pari al 92% nel numero di articoli letti e dell’85% nel lasso di tempo speso dai visitatori sul sito.

Ti potrebbe interessare