Microsoft Kinect: venduti 2,5 milioni di pezzi in 25 giorni

Non è un record forse, ma i motivi per sorridere soddisfatti in casa Microsoft ci sono tutti. Kinect, il nuovo motion controller lanciato solo alcune settimane fa, si sta infatti dimostrando un vero e proprio successo commerciale, andando anche al di là delle più ottimistiche previsioni. Gli ultimi dati in arrivo da Redmond dicono infatti

Non è un record forse, ma i motivi per sorridere soddisfatti in casa Microsoft ci sono tutti. Kinect, il nuovo motion controller lanciato solo alcune settimane fa, si sta infatti dimostrando un vero e proprio successo commerciale, andando anche al di là delle più ottimistiche previsioni.

Gli ultimi dati in arrivo da Redmond dicono infatti che sono stati venduti ben 2,5 milioni di pezzi in soli 25 giorni dall’inizio della commercializzazione, ovvero dal debutto americano, mentre in Europa il controller è arrivato qualche giorno dopo.

In base a tale forte richiesta da parte del mercato, non stupiscono quindi le previsioni fatte a suo tempo da Microsoft, che aveva inizialmente stimato di vendere 3 milioni di pezzi entro la fine del 2010, salvo poi portare questo limite a 5 milioni dopo i primi giorni di commercializzazione, suscitando le perplessità di molti osservatori.

Per il colosso di Redmond questo successo contribuirà probabilmente a migliorare le vendite della Xbox 360, dando un impulso non di poco conto alla contestuale affermazione del brand, messo un po’ in ombra negli ultimi anni dalla crescita di Apple e dei suoi tanti device, ma pagando qualcosa anche nei confronti della Playstation per quanto riguarda il mercato videoludico.

Al successo potrebbe anche aver contribuito la creazione di alcuni driver che consentono di utilizzare Kinect su altri sistemi non correlati alla Xbox 360, per cui è invece nato. Una novità inizialmente osteggiata da Microsoft ma in seguito approvata, anche alla luce dei buoni riscontri sul mercato.

Intanto, i responsabili dell’azienda che seguono Kinect annunciano un incremento della produzione per far fronte alle richieste, confermando che stavolta Microsoft sembra aver fatto davvero centro.

Ti potrebbe interessare
Morro diventa Microsoft Security Essentials: immagini
Microsoft

Morro diventa Microsoft Security Essentials: immagini

A Redmond fervono i preparativi per il prossimo rilascio, entro la fine dell’anno, del tool antivirus comprensivo di un antispyware fino ad ora chiamato con il nome in codice Morro, adesso sostituito da Microsoft Security Essentials. Il nuovo prodotto sarà con molta probabilità rilasciato in modo completamente gratuito e in realtà non ha l’obiettivo di

TorrentSpy continua a lottare
Prezzi e tariffe

TorrentSpy continua a lottare

TorrentSpy, uno dei più popolari tracker torrent prima della chiusura avvenuta ad opera dell’MPAA, ha proposto appello per resistere all’ordine della Corte di Los Angeles di pagare più di 100 milioni di dollari agli studios cinematografici per aver infranto le leggi a tutela del diritto d’autore. Il giudice fu durissimo riconoscendo TorrentSpy colpevole di aver

Guida allo streaming musicale, parte I: introduzione

Guida allo streaming musicale, parte I: introduzione

L’introduzione del lettore MP3 ha consentito alle persone di ascoltare la loro musica ovunque ma ha avuto uno spiacevole effetto collaterale: la gente ha sacrificato la straordinaria qualità audio che il compact disc ci avevo portato, in cambio di riproduttori musicali più piccoli, di uno streaming semplificato da stanza a stanza e della flessibilità di