Le Nikon mirrorless con un crop da 2,6x?

C’è ancora un forte alone di mistero riguardo le prossime fotocamere Nikon mirrorless: il web pullula di rumor ma dalla società giapponese non giunge alcuna informazione ufficiale. Le voci che girano in Rete permettono però di dare forma a quella che potrebbe essere la prima fotocamera mirrorless targata Nikon, la quale potrebbe presentare tra le

C’è ancora un forte alone di mistero riguardo le prossime fotocamere Nikon mirrorless: il web pullula di rumor ma dalla società giapponese non giunge alcuna informazione ufficiale. Le voci che girano in Rete permettono però di dare forma a quella che potrebbe essere la prima fotocamera mirrorless targata Nikon, la quale potrebbe presentare tra le altre novità un fattore di moltiplicazione pari a 2,6x.

Il rumor giunge da Nikon Rumors, portale molto vicino alle novità del colosso nipponico. La notizia in questione sembra però cozzare con quelle che erano state le ultime informazioni riguardanti i brevetti depositati dalla stessa Nikon, i quali lasciavano supporre fotocamere con crop factor pari a 2,5x e non 2,6.

Se tale ipotesi dovesse risultare veritiera, poi, le Nikon mirrorless sarebbero di fatto più piccole della attuali soluzioni 4/3, aventi fattore di moltiplicazione 2x. In termini di ottiche, il rumor è corredato da notizie riguardanti tre possibili obiettivi, uno pancake e due zoom. In termini percentuali, alla fonte è possibile attribuire un 60% di affidabilità, segno che il tutto potrebbe divenire presto realtà.

Restando in tema Nikon si segnala poi l’arrivo sul mercato di due nuovi obiettivi firmati Samyang, uno da 35mm ed uno da 8mm. Quello da 35mm risulta compatibile con le fotocamere Nikon (oltre che Canon), offre la possibilità di avere una distanza minima di messa a fuoco di 30 cm, ed è disponibile al prezzo di 419 euro.

Ti potrebbe interessare
Murdoch si dice pessimista su Microhoo
Business

Murdoch si dice pessimista su Microhoo

Rupert Murdoch entra di soppiatto nell’intricata questione Microhoo e lancia un sasso senza nascondere la mano: l’affare non si farà. Le sue dichiarazioni, però, potrebbero sortire un effetto inverso. E non è detto che la cosa non sia voluta

Prime due GeForce 9600 GT per MSI e Gainward
msi

Prime due GeForce 9600 GT per MSI e Gainward

Nonostante l’inquietante articolo di The Inquirer, le presentazioni della nuova GeForce 9600 GT continuano ad opera dei vari partner di nVidia . E tra essi anche MSI e Gainward di Palit, le cui proposte per la scheda ad oggetto si somigliano molto per diversi fattori. Infatti entrambe montano un ingombrante dissipatore, che finirà con l’occupare

MSN e Amazon, c’è un bug nei cookies
Software e App

MSN e Amazon, c’è un bug nei cookies

MSN ed Amazon hanno una cosa in comune: una vulnerabilità. La scoperta è attribuita a Yash Kadakia, ricercatore indipendente il quale ha reso noti i dettagli del problema dopo aver notificato il tutto alle aziende interessate senza ricevere alcun riscontro per oltre un anno (Microsoft) e per oltre 6 mesi (Amazon). Kadakia ha originariamente pubblicato

Dall’ICANN arriva una nuova tassa sui domini
Web e Social

Dall’ICANN arriva una nuova tassa sui domini

Dapprima 20 centesimi sui domini nazionali; poi 25 centesimi su quelli indipendenti dal sistema nazionale; quindi 75 centesimi sui .net. Ora l’ICANN impone una tassa da 2$ sui .jobs e .travel. Il tutto per impinguare un budget sempre più ingombrante