Electree, l’albero bonsai con foglie ad energia solare

Le foglie dell’albero sono pannelli solari che permettono la ricarica attraverso una connessione USB.

Il designer francese Vivien Muller, dopo tre anni di studio, ha realizzato Electree, un albero bonsai che permette di ricaricare diversi dispositivi mobile attraverso la luce del Sole. Le foglie del piccolo albero alto 40 centimetri sono infatti costituite da pannelli solari di dimensioni 96×06 millimetri. Le prime 400 unità sono in prevendita ad un prezzo di 299 euro, spedizione inclusa.

Muller ha tratto l’ispirazione per Electree osservando gli alberi. Le foglie di un albero sono il risultato dell’evoluzione di milioni di anni e la loro forma rappresenta il modo migliore per immagazzinare l’energia solare, sfruttata per la fotosintesi clorofilliana. Purtroppo, a differenza del suo analogo biologico, il caricabatterie bonsai non può funzionare all’esterno, ma deve essere posizionato vicino ad una finestra.

Le 27 foglie “solari” dell’Electree consente di caricare una batteria interna da 13.500 mAh alla quale si possono collegare smartphone, lettori mp3 e altri dispositivi dotati di porta USB. Per la carica completa della batteria occorrono meno di 36 ore di luce solare. I pannelli sono orientabili per ricevere meglio i raggi del Sole e per modificare la forma del bonsai in base ai propri gusti estetici.

Per chi fosse interessato, la prevendita è in corso sul sito Ulule. Finora sono stati acquistati 57 Electree.

Ti potrebbe interessare
Silverlight 2.0 in dirittura d’arrivo
Microsoft

Silverlight 2.0 in dirittura d’arrivo

Dopo una lunga fase di beta testing e la recente Release Candidate pubblica, sembra ormai imminente l’uscita della versione definitiva di Silverlight 2.0, il concorrente di “Adobe Flash” nelle animazioni delle pagine Web. Sia gli utilizzatori della beta 2 che quelli della RC0, sia per PC che per Mac, potranno aggiornare automaticamente la loro versione

Samsung punta tutto sugli SSD
Samsung

Samsung punta tutto sugli SSD

È ormai da diversi anni che si parla di dischi Solid State (SSD), tuttavia fino a qualche tempo fa, erano relegati, specialmente per i costi proibitivi, ad ambiti industriali o militari. Negli ultimi tempi sembra che qualcosa si stia muovendo, sempre più produttori stanno entrando nel business dei dischi allo stato solido, i prezzi stanno