Ford: tecnologia aperta a tutti

Il concetto di Democratizing Technology di Ford illustrato da una mostra interattiva.

Henry Ford sosteneva che il valore di una tecnologia va misurato a seconda di quanto riesce ad essere fruibile per tutti. La tecnologia può considerarsi davvero innovativa soltanto nel momento in cui è accessibile a chiunque, non solo a chi la capisce o se la può permettere. Un pensiero più che condivisibile, mantenuto da Ford nel corso della sua storia. Dopotutto, che senso avrebbe innovare tecnologicamente se poi le invenzioni fossero a uso esclusivo di pochi?

È proprio questo concetto della tecnologia democratica ideato da Henry Ford che, oggi, il costruttore di automobili vuole riaffermare con la sua mostra interattiva chiamata Democratizing Technology, aperta fino al 20 novembre presso il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”, sito a Milano, in Via San Vittore n°21, e visitabile anche in digitale attraverso il web.

Allestita all’interno del padiglione Aeronavale del museo e realizzata in collaborazione con Ford Italia, la mostra ripercorre i 108 anni di storia e innovazioni della casa automobilistica statunitense di Dearborn, mostrando l’evoluzione e le rivoluzioni tecnologiche delle auto targate Ford.

A partire dalla madrina Ford T, la prima auto economica costruita da Ford nel 1908, i visitatori hanno modo di ammirare, durante il percorso espositivo, la crescita dell’azienda in tutte le sua sfaccettature, fino ad arrivare alle tecnologie moderne, che permettono alle auto di posteggiarsi da sole e di riconoscere autonomamente i segnali stradali lungo la strada che si sta percorrendo.

Non è quindi semplicemente un modo per rivivere la storia Ford dal punto di vista automobilistico, già di per sé piuttosto importante, ma permette anche di entrare appieno nella filosofia della Democratizing Technology, promossa da Henry Ford nell’ormai lontano 1903. Si tratta di dare vita a nuove soluzioni tecnologiche pensate non esclusivamente per migliorare la produzione dell’industria (basti pensare all’introduzione delle catene di montaggio e del nastro trasportatore, all’epoca estremamente innovative), ma anche per la vita di tutti i giorni del comune automobilista. Perché l’intelligenza è un patrimonio dell’umanità.

I Video di Webnews

Gli smartwatch Fenix 5 Plus di Garmin

Ti potrebbe interessare
Facebook contro Shagbook
Business

Facebook contro Shagbook

Facebook denuncia il sito d’incontri per adulti Shagbook perché danneggiata dalla somiglianza nominale. Shagbook risponde con una domanda riconvenzionale

Banda Larga in Veneto: la situazione è critica ma Telecom interverrà
Prezzi e tariffe

Banda Larga in Veneto: la situazione è critica ma Telecom interverrà

Anche il Veneto, una delle locomotive dell’economia italiana soffre in maniera grave del problema del digital divide. A riferirlo ci pensa Alessandro Vardanega, presidente di Unindustria Treviso, durante un incontro con il presidente di Telecom Italia, Gabriele Galateri. Tra le aree più colpite ci sarebbe in particolare la provincia di Treviso dove la percentuale di

Skype esce pian pianino da eBay
ebay skype

Skype esce pian pianino da eBay

Era il simbolo del disperato tentativo di integrazione tra eBay e Skype. Era un legame labile, poco utile, quasi una prova formale da dare in pasto agli azionisti per far vedere che sì, una qualche sinergia è possibile. Anche quell’ultimo orpello è caduto: i pulsantini per le chiamate su Skype che i venditori potevano mettere

Come acquistare musica con Windows Media Player
Microsoft

Come acquistare musica con Windows Media Player

Ebbene sì: Windows Media Player permette anche di acquistare online nuova musica. Alcuni di noi preferiscono ancora avere i buoni vecchi supporti CD con la copertina stampata, ma molti giovani e meno giovani sono interessati a questa modalità per procurarsi nuovi brani in modo facile e, soprattutto, legale. Apriamo dunque Windows Media Player e notiamo

AMS-AIP Adagio, l’Home Enterteinment secondo Creston
Smart Home

AMS-AIP Adagio, l’Home Enterteinment secondo Creston

Al fascino dell’Home Enterteinment non sfugge neppure Creston, nota ampiamente per la realizzazione di sempre più avanzati sistemi domotici residenziali. In modo particolare quando si tratta di affrontare la possibilità di inserire in sistemi di automazione funzionalità sempre più complesse tra le quali l’intrattenimento e la diffusione audio/video negli ambienti domestici. Dopo aver promosso la