FaceTime: in Germania debutta sul 3G

FaceTime potrebbe sbarcare, a pagamento, su rete 3G.

FaceTime, il sistema di videochiamata tra dispositivi Apple, starebbe per raggiungere un importante traguardo: passare dal WiFi al 3G. Secondo quanto riportato dal sito della Deutsche Telekom, la più grande azienda di telecomunicazioni tedesca partner della compagnia statunitense T-Mobile, l’utilizzo del software non sarà più limitato alla presenza di una rete wireless ma potrà essere a breve operativo anche con il più comune sistema di comunicazione di telefonia mobile.

Annunciato nel keynote del 7 giugno del 2010 da Steve Jobs, Facetime ha segnato un vero e proprio passo da gigante nel mondo di casa Apple, ampliando il ventaglio di possibilità di videocomunicazione inaugurato con iPhone e portato avanti dall’integrazione della camera già nei primi modelli di iPod Touch. In pochi semplici passi, infatti, è possibile parlare e guardare il proprio interlocutore attraverso lo smartphone o il lettore MP3 di Cupertino, così come i più recenti iPad e computer dotati di Mac OS X.

Purtroppo però, insieme alla buona notizia, dalle prime indiscrezioni sembra che questa nuova e importante evoluzione dell’app potrebbe non essere più gratuita. Infatti, secondo quanto rivelato da alcune immagini della documentazione dai cui è trapelata la notizia, si tratterebbe di un’opzione a pagamento del servizio “VoIP/FaceTime”, una differenza dunque sostanziale con la versione attuale del programma.

Ti potrebbe interessare
La crisi economica favorisce il cybercrime
Software e App

La crisi economica favorisce il cybercrime

Stando al rapporto annuale di McAfee sulla sicurezza informatica, il periodo di recessione economica potrebbe favorire l’espansione dei crimini informatici in Rete. Urge una migliore coordinazione tra i paesi per contrastare il fenomeno alla radice