Bing, il futuro dipende da Facebook?

Mentre Google continua a crescere, un aiuto per Bing potrebbe arrivare dal social network Facebook, grazie al nuovo layout più social.

Gli ultimi dati sulle quote di mercato dei motori di ricerca mostrano come Google, da tempo leader incontrastato del settore, continui a crescere, mentre Yahoo ha perso ulteriormente percentuali. Tra i due colossi della ricerca si inserisce Bing che, pur non riuscendo ad intaccare il dominio di bigG, toglie quote a Yahoo. Non si tratta di una situazione del tutto positiva, considerando il rapporto di collaborazione tra Microsoft e Yahoo, e soprattutto dopo gli investimenti di Microsoft nel cercare di portare il suo motore di ricerca sempre più in alto. Il panorama attuale mostra Google in crescita, con il 65,9%, e Bing al 18,3% negli Stati Uniti, secondo i dati di Compete. Valori confermati anche da comScore, seppur con diverse cifre.

Stupisce però un dato, ovvero il calo delle ricerche del 7%. Un risultato che potrebbe indicare un cambiamento nelle abitudini degli utenti, forse più impegnati sui dispositivi mobile che sui desktop. E una speranza per Bing, che proprio di recente ha lanciato la sua nuova versione, molto più rivolta al social.

La collaborazione con Facebook, quindi, potrebbe far bene a Bing, e aiutarlo a recuperare percentuali di traffico tra gli utenti. Bing, attualmente, è il motore di ricerca predefinito di Facebook: il social network, inoltre, può contare su un bacino di utenza enorme, che si avvicina al miliardo di iscritti.

I recenti sviluppi del settore 2.0 dimostrano quanto l’importanza di siti come Facebook e Twitter possano cambiare l’attuale situazione del Web e indirizzare gli utenti verso nuove destinazioni. Mentre Google sta cercando di conquistare una posizione di rilievo in questo settore, con il lancio di Google+, Microsoft è alla ricerca di una presenza maggiore nel mercato dei social network.

Ti potrebbe interessare