Mustang in Europa: boom di configurazioni online

La Ford Mustang arriva in Europa: secondo il configuratore online gli italiani la vogliono nera, EcoBoost 2.3, con cambio manuale e interni in pelle.

Parliamo di

Ci sono voluti 50 anni di storia, ma da poche settimane la nuova Mustang, l’iconica muscle car dell’Ovale Blu, per la prima volta è ordinabile ufficialmente anche in Europa.

L’entusiasmo degli appassionati e dei potenziali clienti non si è fatto attendere ed è tangibile grazie alle connessioni al configuratore online disponibile sul sito Ford, grazie al quale è possibile immaginare e personalizzare la propria Mustang con la scelta di carrozzeria, motore, cambio, colore, rivestimento e optional. I configuratori online sono da tempo il primo punto di contatto tra l’utente e la sua futura auto, dunque in questa occasione in particolare uno sguardo sulle anteprime create significa assaporare in anticipo quale tipo di Mustang è destinata ad approdare sulle strade del vecchio continente.

Se le prime 500 Mustang sono state vendute online durante la finale della Uefa Champions League 2014 e hanno registrato il tutto esaurito in soli 30 secondi, collezionando in totale durante la partita più di 9.300 ordini, dall’apertura ufficiale degli ordini i siti Ford europei hanno già registrato più di 500.000 accessi al configuratore Mustang, nonché e più di 1,1 milioni di accessi alle pagine dedicate al modello. Come ha dichiarato Roelant de Waard, Vice Presidente Marketing, Vendite e Assistenza, di Ford Europa:

L’entusiasmo generato online dalla Mustang è l’effetto più immediato di un’attesa durata 50 anni. Per alcuni dei nostri clienti europei, la Mustang è l’auto che hanno aspettato una vita intera.

Ford Mustang sul configuratore online
Ford Mustang sul configuratore online

Nelle configurazioni eseguite sul sito ford.it, oltre il 60% dei visitatori ha optato per una Mustang EcoBoost 2.3, portando l’Italia in cima alla classifica, seguita da Spagna (59%) e Francia (55%), dei paesi europei che preferiscono l’innovativo propulsore turbocompresso da 314 cavalli rispetto al V8 5.0. Invece in Regno Unito e Germania i numeri maggiori sono stati registrati dal V8 5.0, selezionato rispettivamente nel 54% e nel 60% delle configurazioni. La preferenza per il cambio manuale in Europa è stata del 65%, e i colori più scelti sono stati il New York Black e il San Francisco Red.

Anche in Italia si preferiscono il cambio manuale (65%) e i colori New York Black (30%) e San Francisco Red (15%), seguiti dal Detroit Blue (13%) e dall’Atlanta White (11%). Il nero è il colore preferito anche in Spagna (27%) e Germania (21%), mentre il rosso guida le classifiche in Francia (24%) e Regno Unito (22%).

In assoluto, la Mustang preferita dagli Italiani è nera, equipaggiata con EcoBoost 2.3, cambio manuale e interni in pelle. Di serie, invece, cerchi in lega da 19 pollici, sospensioni, assetto e impianto frenante sportivi, fari anteriori HID, fari posteriori a LED e diffusore posteriore. All’’interno trovano posto il clima dual-zone e il sistema di connettività e comandi vocali avanzati SYNC 2, con schermo touch da 8 pollici.

Ti potrebbe interessare
Nokia pensa a uno smartphone Android?
Android

Nokia pensa a uno smartphone Android?

Tempo di grandi cambiamenti per Nokia, che dopo aver firmato la partnership con Microsoft finalizzata alla commercializzazione dello smartphone Sea Ray con Windows Phone 7, ha presentato la scorsa settimana il modello N9, equipaggiato con sistema operativo MeeGo e caratterizzato da un design piuttosto particolare. Tra i progetti del colosso finlandese potrebbe però trovare posto

Obama, nell’ICANN come in Afghanistan?
Web e Social

Obama, nell’ICANN come in Afghanistan?

L’ICANN è una delle sigle più importanti della rete e, per estensione, del mondo intero. L’ICANN gestisce le regole dei domini e per molti versi il modo in cui la rete è destinata a crescere e svilupparsi. Fino ad oggi l’ICANN è stato sotto l’egemonia statunitense, poiché nata negli USA per gli USA. Nel tempo,

Semiconduttori: STM stima ricavi inferiori alle previsioni
chip

Semiconduttori: STM stima ricavi inferiori alle previsioni

Le previsioni comunicate dalla società nel comunicato al mercato il 28 novembre, riguardo alla stima dei ricavi inerenti al 4° trimestre del corrente anno potrebbero essere inferiori.Con una nota informativa, rilasciata al mercato, STM il gruppo guidato da Carlo Bozotti, prevede che i ricavi per il quarto trimestre siano, sulla base di un tasso di