QR code per la pagina originale

BMW investe nelle batterie a stato solido

BMW ha deciso di investire nelle batterie a stato solido per le future auto elettriche; la casa tedesca ha stretto un accordo con la startup Power Solid.

,

BMW crede molto nella mobilità elettrica ed ha deciso di investire nello sviluppo delle batterie a stato solido che saranno utilizzate nelle auto elettriche di futura generazione. Anche BMW, dunque, ha deciso di seguire la stessa strada che altre importanti aziende nel campo automobilistico hanno deciso di intraprendere per lo sviluppo delle batterie delle auto elettriche, l’elemento più importante che permetterà di rendere la mobilità elettrica più facile.

Il costruttore tedesco ha annunciato la partnership con Power Solid, una startup con sede in Colorado che lavora sulle batterie a stato solido dal 2012. Questa startup sostiene di aver raggiunto una svolta nello sviluppo delle batterie a stato solido creando una cella allo stato solido in grado di offrire una capacità di energia 2-3 volte superiore a quella delle comuni batterie al litio. Le batterie a stato solido offrono diversi vantaggi rispetto a quelle tradizionali. Queste batterie presentano, infatti, una maggiore densità energetica rispetto a quelle utilizzate oggi nelle comuni auto elettriche. In termini pratici questo significa la possibilità di stoccare maggiore energia rispetto a quella accumulabile nello stesso spazio dalle odierne batterie. Dunque, le auto con queste batterie offriranno una maggiore autonomia.

Inoltre, le batterie allo stato solido sono molto più sicure e garantiscono una ricarica più rapida. Trattasi di vantaggi che renderebbero le future auto elettriche maggiormente appetibili con autonomie reali molto più vicine a quelle delle auto tradizionali con motori alimentati a combustibile fossile.

Questa tipologia di batteria, però, dovrà essere ancora lungamente sviluppata prima che possa debuttare sulle auto e qui interverrà BMW che aiuterà Power Solid nel suo lavoro.

Oltre a BMW, altre importanti aziende stanno lavorando sulle batterie a stato solido e tra queste si menzionano Fisker, Toyota e Google.

Fonte: Tech Crunch • Immagine: rezaqorbani via Pixabay