Il telefono sull’unghia: ecco O2 Mobile Nail

Sembra un’unghia finta ma ha le funzionalità di un telefono: ecco O2 Mobile Nail, un primo passo verso il corpo connesso, per parlare alzando la mano.

Svelata la prima tecnologia indossabile per unghia al mondo che rappresenta l’inizio della fusione tra biologia e tecnologia, dando una prima idea di come sarà possibile rendere il corpo umano connesso nel prossimo futuro. Denominato O2 Mobile Nail, è un fingernail phone ovvero un telefono che si presenta come un’unghia finta collegata a un anello e che consente letteralmente di iniziare o rispondere a una telefonata semplicemente portando la mano all’orecchio.

Annunciato dall’operatore mobile britannico O2 e sviluppato in collaborazione con il brand di bellezza Nails Inc. e Sean Miles, già inventore del guanto-telefono, il peculiare prodotto segna un ulteriore progresso nel settore dei wearable e anticipa il modo in cui la tecnologia incorporabile e indossabile potrebbe sostituire gli smartphone entro il 2049. Come infatti sottolineato da O2:

le persone hanno personalizzato i telefoni cellulari per anni ma questo è il prossimo passo verso la tecnologia che diventa parte di come decoriamo i nostri corpi.

Sembra un’unghia finta, ma ha le funzionalità di un telefono. L’idea alla base del prodotto è infatti che gli utenti possano parlare con amici, familiari e contatti di lavoro semplicemente portando il dito all’orecchio, cosa possibile grazie a un chip Bluetooth integrato direttamente nel device che permette di abbinarlo a un qualsiasi smartphone riposto nella borsa o in una tasca. In questo modo è quindi possibile non solo rispondere a una chiamata ma anche ricomporre l’ultimo numero o riprodurre un brano musicale semplicemente premendo l’unico tasto presente nell’indossabile.

Mobile Nail può essere anche personalizzato esteticamente con diversi stili e disegni (nail art) consentendo così di abbinarsi meglio all’outfit del giorno.

Stiamo sempre guardando ai prossimi sviluppi nel settore mobile e riuscire a colmare il divario tra moda e tecnologia è una sfida davvero entusiasmante.

Il peculiare “telefono-unghia” non sarà disponibile a breve per l’acquisto ma nel Regno Unito sarà possibile provarlo nel corso della prossima settimana all’interno del Nail Bar di Harvey Nichols. La sperimentazione è nata proprio con l’obiettivo di comprendere cosa vogliano le persone, dove sia diretta la tecnologia e come potrebbe essere il futuro dei dispositivi mobile. Secondo O2 UK, nel 2049 molte delle tecnologie attualmente impiegate negli smartphone e nei dispositivi indossabili, come fitness tracking, intelligenza artificiale e realtà aumentata, verranno trasferite direttamente sul corpo umano. Inoltre, l’operatore crede che incontrarsi tramite realtà virtuale diventerà mainstream, grazie alle nuove tecnologie VR che supereranno le problematiche dei dispositivi attuali e che saranno talmente piccole da poter essere impiantate appena sotto la superficie della pelle.

Ti potrebbe interessare