QR code per la pagina originale

Mixed Reality: positivo il debutto su Steam

La Mixed Reality di Microsoft sembra aver avuto un buon debutto; su Steam ha conquistato il 4% del mercato della realtà virtuale.

,

Microsoft, lo scorso ottobre, ha lanciato ufficialmente la sua piattaforma di Mixed Reality contestualmente al rilascio di Windows 10 Fall Creators Update. Successivamente, sono stati lanciati sul mercato anche i primi visori che sfruttano la nuova piattaforma della casa di Redmond. Da quel momento ci sono state poche informazioni su come fosse andato il debutto e se questa piattaforma stesse, in qualche modo, trovando un buon riscontro tra gli utenti.

Fortunatamente, Steam ha pubblicato delle statistiche che permettono di avere alcune informazioni sull’utilizzo della Mixed Reality. Come noto, la piattaforma digitale di Valve supporta direttamente la nuova piattaforma della casa di Redmond. Da evidenziare, ovviamente, che trattasi di dati relativi solamente a Steam e che non riflettono l’utilizzo complessivo della Mixed Reality. Tuttavia, in mancanza di dati più completi, quanto indicato dalla piattaforma di Valve risulta, comunque, molto indicativo. Steam, dunque, ha evidenziato come la Mixed Reality oggi abbia conquistato il 4% del settore della realtà virtuale all’interno della sua piattaforma di gioco.

Trattasi di un dato molto interessante visto che la Mixed Reality ha debutatto da poco tempo e che i pochi visori disponibili non sono nemmeno commercializzati in tutto il mondo. Le statistiche di Steam evidenziano anche che la Mixed Reality avrebbe rosicchiato prevalentemente le quote di HTC Vive che sarebbe scesa leggermente in classifica. Stabili, invece, le quote di Oculus Rift.

Mixed Reality: positivo il debutto su Steam

Mixed Reality: positivo il debutto su Steam (immagine: ROADTOVR).

Un debutto, sembra, complessivamente positivo. Se Microsoft saprà sostenere adeguatamente la sua nuova piattaforma sui cui sta investendo molto, il suo tasso di crescita potrebbe diventare molto più sostenuto ed arrivare ad impensierire davvero chi, sino ad ora, ha monopolizzato questo mercato.

Fonte: MSPOWERUSER • Immagine: Microsoft