QR code per la pagina originale

Google scova il dipinto a cui si somiglia

Google Arts & Culture si aggiorna con una peculiare funzionalità che consente di scattare un selfie e scoprire a quale opera famosa si somiglia.

,

Google Arts & Culture consente ora di scoprire se in qualche museo è esposto un ritratto che ci assomiglia: l’applicazione ha infatti appena ricevuto un nuovo aggiornamento per Android e iOS che, scattando un semplice selfie, esegue una scansione del volto dell’utente associandola automaticamente al dipinto più simile.

Il funzionamento è decisamente semplice, come spiegato all’interno del changelog dell’app:

Scatta un selfie e scopri se il tuo volto (ritratto) è in un museo.

La nuova funzione, resa possibile grazie alla tecnologia di riconoscimento facciale inclusa da Google, sta letteralmente spopolando tra gli utenti americani che in queste ore si stanno divertendo a condividerne i risultati sui social media; alcuni sono abbastanza accurati, altri meno, altri ancora decisamente buffi, ma gli statunitensi ne sono rimasti così stregati da aver fatto salire l’app in prima posizione nella classifica di quelle gratuite più scaricate su iPhone e dispositivi con cuore Android. Non è al momento disponibile in Italia ma è possibile che pervenga prossimamente.

Cool :) #googleartsandculture

A post shared by BoyWonder (@boywonderrocks) on

L’app Google Arts & Culture è senza dubbio il miglior museo virtuale oggi a disposizione che è possibile “visitare” direttamente dallo smartphone; dispone di una interfaccia utente semplice e intuitiva e di una vasta collezione di opere d’arte in continua espansione. Ottima per gli amanti dell’arte e della storia e per i curiosi, è disponibile già da diversi anni ma ha ottenuto un successo simile solo dopo l’aggiunta della feature in questione.

Trattasi di una funzionalità non solo divertente ma che potrebbe anche scatenare l’interesse di qualcuno per l’arte, chissà. Una volta ottenuta la corrispondenza tra il selfie e il ritratto famoso, è infatti anche possibile leggere le informazioni sull’autore del dipinto e sul museo che sta ospitando quell’opera.

Fonte: Engadget • Immagine: Google Play Store