QR code per la pagina originale

Apple, un nuovo iBooks per tornare a sfidare Amazon

Pare che Apple stia riprogettando l'app iBooks con una nuova scheda per la lettura immediata, audiolibri e un'interfaccia più semplice: si chiamerà Books.

,

Apple starebbe riprogettando l’app iBooks per lanciarla entro la fine dell’anno con una sezione separata per gli audiolibri, una nuova scheda per la lettura immediata e soprattutto un’interfaccia utente totalmente rinnovata, ispirata nel design all’App Store di iOS 11. Pare che avrà un nuovo nome, semplicemente Books (Libri) e che la casa di Cupertino abbia anche assunto un ex dirigente Amazon per ridisegnarla.

Lo si apprende da un nuovo report lanciato da Bloomberg, che spiega come l’app Libri dovrebbe arrivare nei prossimi mesi con un aggiornamento software, potenzialmente in concomitanza alla disponibilità ufficiale di iOS 11.3, che avverrà in primavera. Secondo la fonte, si tratterà del più grande aggiornamento del servizio Apple per gli eBook diramato in diversi anni che consentirà all’azienda con la mela morsicata di tornare a competere in tale segmento di mercato, dominato da Amazon.

Nelle scorse ore, Apple ha rilasciato agli sviluppatori una versione preview del suo aggiornamento del sistema operativo mobile iOS 11.3, fornendo un indizio che una nuova app per gli eBook è in arrivo. Da iBooks a Books, quindi, in una logica di rebranding che segue quella effettuata per altri servizi con la mela morsicata, come iTunes e iTunes Podcast a un certo punto trasformati nelle app Apple Music e Apple Podcast.

La riprogettazione di iBooks arriva quasi cinque anni dopo che Apple e diverse case editrici sono state dichiarate colpevoli di cospirazione, per aver gonfiato il prezzo dei libri digitali con l’obiettivo di indebolire la posizione dominante del colosso guidato da Jeff Bezos. A tal proposito, lo scorso mese la casa di Tim Cook avrebbe ingaggiato un vice presidente senior di Amazon che ha operato nel business Audible: si tratterebbe di Kashif Zafar, precedentemente a bordo di Barnes & Noble per l’e-reader Nook. Adesso, ricoprirebbe in Apple il ruolo di Global Head of iBooks e avrebbe la responsabilità di tutta la gestione generale del settore aziendale dei libri digitali.

Dopo la causa legale che ha visto Apple condannata a pagare una multa di 450 milioni di dollari per aver orchestrato, insieme ai 5 editori, quel piano per aumentare il prezzo degli eBook, la casa di Cupertino si è concentrata soprattutto su altri servizi digitali, quali Apple Music, Apple Store e la vendita di film. Ma il mercato degli eBook è allettante per lasciare tutta la fetta ad Amazon, pertanto Apple starebbe mettendo in atto un piano per perseguire tutte le opportunità disponibili, inclusi gli audiolibri che si ricorda sono recentemente approdati anche su Google Play Store.

Fonte: Bloomberg • Via: 9to5Mac • Immagine: Apple