QR code per la pagina originale

iPhone 2018: 4 GB di RAM e batterie più capienti

Per i due modelli OLED dei tre iPhone previsti per settembre, Apple potrebbe optare per 4 GB di RAM e per batterie più capienti: lo svela Ming-Chi Kuo.

,

Emergono nuove indiscrezioni sui modelli di iPhone che, in occasione dell’evento tradizionale del prossimo settembre, Apple potrebbe presentare al pubblico. Ming-Chi Kuo, analista sempre molto affidabile sul conto di Cupertino, ha infatti riconfermato la possibile presentazione di tre modelli, tra cui due OLED. Per questi, vi sarebbe l’intenzione non solo di inserire 4 GB di RAM, ma anche di includere delle batterie più capienti.

Così come già accennato, Kuo ritiene che la linea 2018 degli smartphone di Cupertino sia composta da ben tre esemplari: un modello LCD da 6.1 pollici, pensato per conquistare il settore medio del mercato, e due successori di iPhone X per l’high-end, rispettivamente da 5.8 e 6.5 pollici. In merito all’esemplare più economico, l’analista ha sottolineato un design probabilmente proprio ad iPhone X, forse una sorta d’unione fra quest’ultimo modello e i più tradizionali iPhone 8. Per gli altri, invece, ha fornito delle indicazioni davvero interessanti.

A quanto pare, Apple sarebbe intenzionata a dotare i nuovi iPhone X di RAM fino a 4 GB, per garantire operazioni davvero fluide e veloci, in concerto con il chip che costituirà il successore degli attuali A11 Bionic. Non è però tutto, poiché il gruppo di Cupertino starebbe pensando di sfruttare anche batterie più capienti, soprattutto nell’edizione da 6.5 pollici, dato il maggiore spazio sotto la scocca. L’azienda starebbe puntando su componenti da 3.300-3.400 mAh, quindi con un’autonomia del 25% in più rispetto al modello oggi già in commercio. Le batterie in questione rimarranno sempre a doppia cella, con forma a “L”.

Non dovrebbero esservi invece grandi cambiamenti sul fronte del design, così come anche per la fotocamera TrueDepth impiegata per Face ID: l’unità dovrebbe rimanere la stessa lanciata lo scorso autunno, mentre la seconda versione di Face ID non giungerà sul mercato prima della fine del 2019. Non resta che attendere, di conseguenza, eventuali conferme o smentite dalle parti di Cupertino.

Fonte: MacRumors • Immagine: Karlis Dambrans via Shutterstock