QR code per la pagina originale

Windows 10 Mobile, stop al programma Insider

Microsoft ha terminato il programma Insider per Windows 10 Mobile; la piattaforma mobile della casa di Redmond è ufficialmente morta.

,

Microsoft ha confermato ulteriormente che l’avvenuta di Windows 10 Mobile è giunta al termine. Brandon LeBlanc, Senior Program Manager della società, attraverso il suo account su Twitter, ha confermato che non è più previsto alcun rilascio di nuove build Insider per Windows 10 Mobile. In altre parole, il programma Insider per gli smartphone di Microsoft è terminato. La notizia non deve sorprendere più di tanto ma è l’ennesima conferma che la casa di Redmond ha deciso di fermare lo sviluppo di questa piattaforma.

Windows 10 Mobile, del resto, non aveva ricevuto Windows 10 Fall Creators Update, ma solamente un corposo aggiornamento con poche novità e Microsoft aveva poi promesso solamente il rilascio di ulteriori update per chiudere eventuali falle di sicurezza sino al termine del supporto della piattaforma. In realtà, la casa di Redmond, in passato, aveva timidamente assicurato che il programma Insider sarebbe continuato per Windows 10 Mobile ma il successivo totale disimpegno su questa piattaforma ha fatto sicuramente cambiare i piani alla società. Con la cessazione del programma Insider gli utenti non si devono più attendersi il rilascio di alcuna novità, anche minima. Tutti i tester, dunque, possono tranquillamente installare l’ultima build stabile di Windows 10 Mobile che riceverà solamente aggiornamenti di sicurezza.

Come noto, Microsoft sta lavorando ad una nuova generazione di dispositivi mobile, qualcosa di mai visto prima. Il nome in codice di questo progetto è Andromeda e secondo le indiscrezioni, la società starebbe lavorando ad una sorta di agenda pieghevole dotata di una versione modulare di Windows 10.

Un prodotto concettualmente differente da quelli visti sino ad ora che dovrebbe debuttare a fine 2018 o all’inizio del 2019. In ogni caso, Windows 10 Mobile è ufficialmente morto ma la notizia, visto il numero sempre più esiguo di utilizzatori di questi smartphone, sicuramente non preoccuperà nessuno.

Fonte: Neowin • Immagine: MSPOWERUSER