QR code per la pagina originale

Apple, LG e Valve puntano sui microdisplay OLED

Apple, LG e Valve investono miliardi di dollari in eMagin per accelerare la produzione di microdisplay OLED dedicati alla realtà virtuale e aumentata.

,

Apple, LG e Valve stanno investendo milioni di dollari in eMagin, una piccola azienda che produce microdisplay OLED utilizzati nei settori militare, medico e industriale, ma che ha recentemente rivolto la propria attenzione alle aziende interessate a produrre headset per realtà virtuale e aumentata, considerati la prossima frontiera della tecnologia.

L’investimento da 10 milioni di dollari appena notificato alla Securities & Exchange Commission degli Stati Uniti dimostra l’impegno delle tre compagnie nei confronti della realtà aumentata e soprattutto della realtà virtuale, che promette di trasportare gli utenti in un ambiente tridimensionale virtuale, iper realistico, semplicemente attraverso l’uso di appositi occhiali. Ed è questo un mercato a cui eMagin si è dedicato appieno, con delle soluzioni capaci di attrarre l’attenzione dei big del settore: il suo nuovo microdisplay OLED con risoluzione 2K (da 2048 x 2048 pixel) rappresenta uno dei più avanzati tra quelli attualmente a disposizione, anche perché ha un fattore di riempimento del 70%, la percentuale di ciascun pixel che può essere utilizzata per raccogliere luce.

Si legge nel documento depositato da eMagin:

Abbiamo stipulato accordi strategici con più aziende di prodotti di consumo Tier One per la progettazione e lo sviluppo di microdisplay per dispositivi consumer che si indossano sulla testa e, insieme a queste società, negoziato con produttori di massa per una capacità di produzione di volume più elevata.

Speciale: Realtà virtuale

Mentre Valve, insieme ad HTC, ha recentemente ufficializzato la seconda iterazione del dispositivo Vive, si dice da tempo che Apple stia sviluppando un hardware dedicato a un’innovazione del genere ma finora ha solo rilasciato kit di sviluppo software per applicazioni a realtà aumentata. L’interesse su eMagic da parte di LG potrebbe essere non per forza correlato alla realtà virtuale e aumentata, ma alle tecnologie OLED in generale, su cui l’azienda sta fortemente puntando per il segmento degli smartphone di fascia alta.

Secondo Road to VR, Apple, LG, Valve e altre due imprese si sono probabilmente coalizzate per creare una domanda sufficiente ad aiutare eMagin a raggiungere un volume iniziale abbastanza grande per la produzione di massa di microdisplay OLED per VR e AR a prezzi ragionevoli. Le due tecnologie prenderanno infatti piede solo quando saranno più economiche, efficienti e ricche di contenuti ma molti analisti prevedono che manchi davvero poco per il loro utilizzo in massa: entro il 2020, realtà aumentata e realtà virtuale si evolveranno in un mercato da ben 40 miliardi di dollari. E l’investimento in eMagin da parte dei colossi potrebbe accelerare le cose.

Speciale: Realtà aumentata

Fonte: SEC • Via: Road to VR • Immagine: HQuality via Shutterstock