QR code per la pagina originale

MacBook quarto laptop più popolare al mondo

La linea MacBook ottiene importanti miglioramenti nel corso del 2017: Apple diventa il quarto produttore mondiale, scansando Asus dalla sua posizione.

,

Arriva un nuovo e importante risultato per Apple, questa volta relativo alla linea dei suoi MacBook. Il gruppo di Cupertino è infatti riuscito ad allargare, nel corso del 2017, il proprio market share, diventando il quarto produttore di laptop a livello mondiale. Un traguardo non da poco, se si considera come l’universo di macOS rimanga ancora decisamente minoritario rispetto all’elevatissima diffusione della controparte Windows.

Il market share di Apple è cresciuto, nel corso dell’ultimo anno, in modo sensibile: dall’8.3% al 9.6%. Un aumento che ha permesso alla società di Cupertino, tramite la sua linea MacBook, di passare dalla quinta alla quarta posizione fra i produttori mondiali. È quanto rileva la società d’analisi TrendForce, nel notare una singolare tendenza dei consumatori: mentre l’universo Windows rimane in rallentamento, forse perché i clienti consumer sono sempre più orientati a smartphone e tablet, quello Mac è in costante crescita.

Alla prima posizione si piazza HP, con il 24.3% del mercato, seguito quindi da Lenovo al 20.2%, Dell al 15.2% e, come già spiegato, Apple con il 9.6%. La mela morsicata ha quindi scalzato Asus, società scesa alla quinta posizione con il 9.5%. In totale, le principali aziende sono riuscite a piazzare 164.7 milioni di laptop sul mercato nel corso del 2017, anche se per l’anno in corso è attesa una lieve riduzione, pari a 163.8 milioni.

Parte del successo di Cupertino potrebbe essere derivato dalla nuova edizione dei MacBook Pro, in particolare le versioni dotate dell’innovativa Touch Bar. Ma anche delle buone performance della linea Air che, nonostante abbia di recente compiuto 10 anni, rimane fra le più amate dai consumatori. I piani per il 2018 non sono ancora noti, ma si vocifera Apple possa lanciare proprio l’erede di MacBook Air, proposto a un prezzo vantaggioso affinché possa raggiungere un bacino sempre maggiore di consumatori. Non resta che attendere, di conseguenza, eventuali novità da Cupertino, con i primi aggiornamenti forse già dalla primavera.

Fonte: AppleInsider • Immagine: Pexels