QR code per la pagina originale

Niente Android P su Nexus 5X, 6P e tablet Pixel C

Gli smartphone Nexus e il tablet Pixel C non riceveranno mai il supporto al nuovo Android P, rimanendo così ad Android 8.1 Oreo: lo ha confermato Google.

,

Android P è divenuto ufficiale da poche ore e gli sviluppatori che desiderano dare già da adesso un’occhiata alle funzionalità del nuovo sistema operativo mobile hanno un piccolo set di smartphone tra cui scegliere: Pixel, Pixel XL, Pixel 2 e Pixel 2 XL. Alla fine, il supporto sarà esteso ad altri dispositivi di diversi produttori ma non arriverà mai sul tablet Pixel C e sugli smartphone Nexus.

Come confermato da Google ad Ars Tecnica, Google Nexus 5X, Nexus 6P e il tablet Pixel C – spesso e volentieri dimenticato – non riceveranno l’aggiornamento ad Android P quando questo sarà rilasciato al pubblico. La versione del robottino verde su tali device rimarrà Android 8.1 Oreo; ciò significa che, mentre continueranno a ricevere aggiornamenti di sicurezza mensili ancora per un altro po’, il supporto completo ai tre prodotti – rilasciati a fine 2015 e una volta i re Android della line-up Google – è durato meno di tre anni.

La notizia non dovrebbe stupire dato che il gigante californiano ha lanciato i Nexus con una politica di aggiornamento garantita per due anni; tecnicamente, non avrebbero nemmeno dovuto ricevere l’aggiornamento ad Android 8.1 Oreo. Pixel C è stato lanciato nello stesso periodo e dovrebbe avere le stesse politiche di aggiornamento, ma non è elencato nella pagina di Google che dettaglia i device supportati. La morte del Pixel C significa che Google attualmente non ha tablet Android proprietari più supportati.

Data la natura open source del robottino verde, è tuttavia probabile che gli appassionati di Android troveranno il modo di trasferire Android P sul Nexus 5X e sul Nexus P, anche se chiaramente non in versione ufficiale. Si ricorda che, in base a quanto emerso in occasione del rilascio della prima Developer Preview, il nuovo Android P introduce varie novità e apporta modifiche significative alla vista, tra cui un menu delle impostazioni più colorato e un elenco a discesa delle notifiche ridisegnato. Sarà disponibile per il download in versione finale sui dispositivi della gamma Pixel durante il terzo trimestre dell’anno, probabilmente ad agosto.

Fonte: Ars Technica • Via: The Verge • Immagine: Google