QR code per la pagina originale

iPhone: la ricarica wireless rovina la batteria?

La ricarica wireless per iPhone X e iPhone 8 potrebbe rovinare la batteria dei device, riducendone i cicli: è quanto sostiene un giornalista di ZDNet.

,

Con il lancio di iPhone X e iPhone 8, Apple ha finalmente aggiornato i suoi smartphone alla ricarica wireless: grazie all’implementazione dello standard Qi, è infatti possibile alimentare i dispositivi senza ricorrere a cavi, sfruttando gli appositi pad. A quanto pare, però, questo sistema potrebbe pesare sensibilmente sulla durata delle batterie, così come evidenziato da un intervento di Adrian Kingsley-Hughes su ZDNet. Al momento, la società di Cupertino non ha ufficialmente risposto alla questione.

La problematica, al momento non ufficializzata, ruoterebbe attorno ai cicli di carica classici per iPhone X e iPhone 8. Apple, come ormai noto, sostiene le batterie incorporate nei suoi dispositivi possano mantenere l’80% delle performance dopo 500 cicli di carica. Secondo quanto rilevato dal giornalista di ZDNet, il calcolo di questi cicli sarebbe però nettamente più veloce impiegando un sistema wireless rispetto al cavo, un fatto che può portare a una necessità di sostituzione della componente anticipato rispetto a quanto solitamente atteso.

In sei mesi d’utilizzo della ricarica wireless, l’esperto ha notato come il suo iPhone 8 abbia già raggiunto 135 cicli di ricarica completi. Non è però tutto, poiché con il sistema senza fili pare che la batteria si esaurisca più velocemente, richiedendo un collegamento pressoché costante per poter mantenere livelli di autonomia adeguati. Naturalmente, al momento non è dato sapere se questa conseguenza coinvolga tutti gli iPhone 8 e gli iPhone X in circolazione o, in alternativa, sia solo il modello posseduto dal giornalista a essere difettoso.

È doveroso sottolineare, però, come anche diversi utenti Android abbiano notato delle anomalie impiegando i sistemi di ricarica senza fili, un fatto certamente significativo considerando come lo standard sia disponibile ormai da diversi anni per il robottino verde.

In attesa di un commento da parte di Apple, ed eventualmente dei produttori Android, gli esperti consigliano di procedere con il classico cavo Lightning: forse meno comodo rispetto a un pad, ma certamente garanzia di longevità del proprio device.

Galleria di immagini: iPhone X: le foto

iPhone X: specifiche e prezzo

iPhone X dispone di un display OLED da 5,8 pollici Super Retina da 2.436×1.125 pixel. Le prestazioni sono assicurate grazie alla presenza del potente processore A11 Bionic. Questo smartphone è stato il primo di Apple ad introdurre il Face ID, cioè lo sblocco attraverso il riconoscimento 3D del volto, sfruttando una fotocamera a infrarossi, un illuminatore flood e un proiettore di punti.

Sul fonte fotografico, iPhone X dispone frontalmente di una fotocamera frontale TrueDepth da 7 MP. Sul retro, iPhone X presenta una doppia fotocamera, con due sensori da 12 megapixel suddivisi tra un grandangolo e un teleobiettivo.

Disponibile nei tagli di memoria da 64 e 256 GB. Prezzi a partire da 1.189 euro. (Trova le offerte su Amazon)

Galleria di immagini: iPhone 8 e iPhone 8 Plus: le foto

iPhone 8: specifiche e prezzo

iPhone 8 si caratterizza per un display da 4,7 pollici e per l’utilizzo del potente processore A11 Bionic. Presente il sistema Touch ID per lo sblocco tramite impronta digitale. Sul fronte fotografico, lo smartphone dispone posteriormente di un grandangolo da 12 megapixel. Frontalmente, invece, trova posto una fotocamera da 7 megapixel. Presente un sistema di ricarica wireless.

iPhone 8 è disponibile nei tagli di memoria da 64 e 256 GB. Prezzi a partire da 839 euro. (Trova gli sconti su Amazon)