QR code per la pagina originale

Porsche pianifica una sua rete di Supercharger

Porsche ha in progetto di realizzare entro il 2019 una rete di 500 punti di ricarica veloce in America per le sue future auto elettriche.

,

Porsche come Tesla per sfidare proprio il successo delle auto americane. La casa automobilistica tedesca ha annunciato, infatti che realizzerà una sua rete di Supercharger in America composta da ben 500 punti di ricarica entro la fine del 2019. Circa 189 di questi punti di ricarica saranno collocati presso i concessionari Porsche, mentre le altre colonnine per il rifornimento saranno posizionate lungo le autostrade. Porsche sa benissimo che i Supercharger di Tesla sono il vero valore aggiunto di queste automobili perché consentono di ricaricare rapidamente le auto in tempi brevi.

Porsche ha quindi deciso di seguire le medesima strada di Tesla e di realizzare per la sua futura Mission E un’ampia rete di ricarica rapida sul territorio americano. Le ricariche potrebbero essere anche ancora più veloci di quelle di Tesla visto che il costruttore tedesco aveva annunciato che la sua auto elettrica sarebbe stata dotata di un pacco batterie in grado di essere ricaricato da zero all’80% della capacità in appena 20 minuti. A titolo di confronto, allo scorso novembre 2017, Tesla disponeva di 443 Supercharger in America. Porsche, dunque, punta a fare meglio della casa americana in poco più di un solo anno.

Una rete di così vasta portata, ovviamente, richiederà investimenti importanti e Porsche non avrebbe ancora individuato il modello di business da adottare ed il servizio di ricarica potrebbe non essere per forza a pagamento. I concessionari potrebbero offrire la ricarica gratuitamente o abbinarla a specifici pacchetti da acquistare. Porsche non pagherà direttamente l’installazione dei punti di ricarica presso i rivenditori perché dovranno essere loro a pagare i costi di realizzazione.

Porsche fa sicuramente bene a seguire l’esempio di Tesla. Il problema più sentito dai possessori delle auto elettriche è la possibilità di disporre di una rete di ricarica rapida per i grandi viaggi, un problema che la società americana ha risolto brillantemente con i Supercharger e che il costruttore tedesco potrebbe risolvere allo stesso modo.

Fonte: TechCrunch • Immagine: Porsche