QR code per la pagina originale

Instagram consente di scaricare tutte le foto

Anche Instagram offre un tool per il download dei dati condivisi sul social network, tra cui foto, video, messaggi, like e commenti, per rispettare il GDPR.

,

In vista dell’entrata in vigore del GDPR, l’azienda di Menlo Park ha iniziato ad apportare modifiche alla policy sulla privacy dei suoi servizi. Anche gli utenti di Instagram possono ora scaricare una copia dei dati condivisi sul social network, quindi anche tutte le foto pubblicate. Al momento il tool è disponibile solo sul web, ma arriverà presto su Android e iOS.

Il nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati prevede diversi obblighi per i fornitori dei servizi Internet, tra cui la possibilità per gli utenti di ottenere una copia dei dati conservati sui loro server. Facebook offre da tempo questa opzione. Anche WhatsApp rispetterà le indicazioni dell’Unione Europea, mentre Instagram ha già predisposto una sezione dell’account web per inviare la richiesta. L’analoga opzione sarà accessibile tramite le app iOS e Android nel corso dei prossimi giorni. L’utente deve solo inserire l’indirizzo email, al quale verrà inviato il link per il download dei dati.

Il file, probabilmente in formato ZIP come su Facebook e WhatsApp, contiene le informazioni sul profilo, foto, video, storie archiviate dopo dicembre 2017, contatti, username dei follower, messaggi diretti, messaggi non effimeri, commenti, like, ricerche e impostazioni. Come detto si tratta di un obbligo imposto dal GDPR che entrerà in vigore il 25 maggio. Gli utenti hanno il diritto di conoscere quali dati sono nelle mani di Instagram ed eventualmente avere la libertà di scegliere servizi alternativi. Oggi il download delle foto è possibile tramite app di terze parti che potrebbero rappresentare un rischio per la sicurezza, in quanto vengono richieste le credenziali di accesso al social network.

L’ultima versione di Instagram include una funzionalità che velocizza l’upload di foto e video nelle Storie. Nell’angolo superiore destro è presente una nuova icona, toccando la quale è possibile caricare tutte in una volta fino a 10 foto o video dalla gallery. L’utente può sempre modificarle singolarmente, aggiungendo testo o sticker. Quando viene aggiunto un “location sticker”, l’app suggerisce i punti di interesse nelle vicinanze del luogo in cui è stata scattata la foto.

Fonte: TechCrunch • Immagine: PxHere