QR code per la pagina originale

ADT-2 è il dongle HDMI di Google con Android TV

ADT-2 è un dispositivo destinato agli sviluppatori, un dongle HDMI simile a Chromecast, realizzato da Google e basato sulla piattaforma Android TV.

,

Prima che iniziasse l’I/O 2018 si è parlato del possibile arrivo di un nuovo Chromecast con connettività Bluetooth da 2,4 GHz a bordo, ma durante il keynote che ha aperto l’evento non è stato fatto alcun cenno al device. Il mese scorso è invece comparso nel database della FCC un altro dongle HDMI, dotato della piattaforma Android TV, di cui si torna oggi a parlare come di un developer kit.

Si chiama ADT-2 e non è destinato alla vendita, ma solamente a quegli sviluppatori che desiderano migliorare le proprie abilità nella realizzazione di software destinati al sistema operativo. Al momento non è dato a sapere quali siano le specifiche tecniche in dotazione, mentre il design è quello visibile di seguito, con dimensioni del tutto simili a quelle del Chromecast Ultra lanciato a fine 2016, con un cavo HDMI che esce da un lato e la porta per l’alimentazione dall’altro. Il gruppo di Mountain View lo fornisce con un telecomando in dotazione che rappresenta un reference design per i produttori hardware interessati a commercializzare prodotti di questo tipo.

ADT-2 è un dispositivo destinato agli sviluppatori, un dongle HDMI realizzato da Google e basato sulla piattaforma Android TV

ADT-2 è un dispositivo destinato agli sviluppatori, un dongle HDMI realizzato da Google e basato sulla piattaforma Android TV (immagine: Android Central).

La versione di Android TV in dotazione sarà basata su Android P, non appena disponibile. L’obiettivo dell’iniziativa, come già detto, è quello di fornire agli sviluppatori un device piccolo e leggero per lavorare sulle applicazioni in modo agile, considerando anche che il Nexus Player non è più supportato in via ufficiale. Le prime unità di ADT-2 verranno consegnate entro la fine dell’estate a coloro che ne faranno richiesta compilando un apposito modulo messo online da bigG. Non è comunque del tutto da escludere l’ipotesi che in futuro Google scelga di lanciarne un’edizione consumer, con design e funzionalità simili.

Fonte: Android Central • Immagine: Android Central