QR code per la pagina originale

Microsoft lavora ad uno smart speaker con Cortana?

Microsoft starebbe lavorando direttamente allo sviluppo di uno smart speaker basato su Cortana in collaborazione con Quanta Computer.

,

Microsoft sarebbe al lavoro per sviluppare uno smart speaker basato su Cortana. Al progetto starebbe collaborando anche Quanta Computer. L’obiettivo della casa di Redmond sarebbe quello di ritagliarsi uno spazio nel sempre più dinamico mercato degli smart speaker al momento dominato da Google ed Amazon. Microsoft, in realtà, ha già un accordo con Harman Kardon che ha portato alla realizzazione dello smart speaker Invoke, basato su Cortana. Tuttavia, questo prodotto non sembra aver riscosso particolari entusiasmi da parte delle persone.

Secondo le indiscrezioni condivise da Winfuture.de, Microsoft avrebbe, dunque, deciso di entrare direttamente in questo mercato per creare un prodotto attraverso cui gli utenti potranno effettuare alcune operazioni sfruttando le capacità di Cortana. Quanta Computer si occuperebbe della produzione del dispositivo qualora effettivamente Microsoft decidesse di commercializzarlo. Il progetto, secondo la fonte, sarebbe ancora all’inizio e l’unico elemento certo sarebbe la base hardware di questo smart speaker. Microsoft avrebbe scelto il processore Qualcomm Snapdragon 212 quad core (Cortex-A7) che ben si adatta ai prodotti per l’Internet of Things grazie alla sua flessibilità ed ai suoi ridotti consumi energetici.

Se il progetto sarà effettivamente portato avanti, non è comunque detto che Microsoft decida effettivamente di commercializzare direttamente questo inedito smart speaker. Questo prodotto potrebbe anche essere utilizzato come reference design per i partner del gigante del software. In altri termini, questo smart speaker potrebbe essere utilizzato dai partner di Microsoft come un modello per realizzare dei propri smart speaker basati su Cortana.

Solo il tempo, dunque, permetterà di capire meglio i piani di Microsoft. L’unico elemento chiaro che traspare è che la casa di Redmond sembra voler recuperare il tempo perso nel settore degli smart speaker, oggi in pieno fermento. Inoltre, questo progetto potrebbe permettere potenzialmente di espandere la presenza e l’utilizzo di Cortana, oggi “schiacciata” dall’enorme diffusione di Google Assistant ed Alexa.

Fonte: Winfuture.de • Immagine: Microsoft